Archivio Comunicati stampa

12.01.2021 ore 18:30
Ufficio Stampa
Ferrovie, Fit-Cisl: Trenitalia cambi rapidamente strategia

"Esprimiamo la nostra comprensione ai pendolari che hanno legittimamente protestato, ma soprattutto la nostra solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori che si trovano in prima linea a giustificare situazioni di cui non sono stati artefici. Trenitalia ha il dovere di organizzare il servizio sulla base dei posti e degli abbonamenti venduti". Lo dichiara la Fit-Cisl in merito alla situazione in corso alla stazione Termini di Roma dove, a causa della soppressione di una serie di convogli, il Frecciarossa 9531 è rimasto bloccato per circa 120 minuti".

"Trenitalia - prosegue la Federazione dei trasporti cislina - sopprimendo treni nelle fasce orarie in cui c'è domanda di mobilità ha messo in campo una strategia inspiegabile, che non ha precedenti in un recente passato, atteso che sia i treni che il personale sono disponibili. Oggi a dover gestire la furia dei passeggeri sono rimaste le ferroviere e i ferrovieri, che hanno rischiato di essere aggrediti e pure contagiati a causa di assembramenti doppiamente pericolosi. Solo grazie all'intervento delle forze dell'ordine si è potuto evitare il peggio. Auspichiamo il ripristino dei treni soppressi e una urgente convocazione sul tema - conclude la Fit-Cisl - in quanto in caso contrario attiveremo le iniziative del caso non potendosi ripetere circostanze che, potenzialmente, possono mettere a serio rischio l'incolumità fisica del personale Frecciarossa".