Archivio comunicati

02.10.2015
Sottoscritto Accordo sulla parte Specifica FAIRO del CCNL Trasporto Aereo
Comunicato

Il giorno 30 settembre 2015 è stato raggiunto l'accordo per la parte specifica FAIRO del CCNL trasporto aereo. Si conclude così una trattativa lunga e complicata, resa anche più difficile dalla drammatica crisi che ha martoriato il settore del trasporto aereo da anni.
Nello specifico l'intesa prevede un aumento dei minimi tabellari mensili di 117 € (a livello c1). La prima trance del 50% verrà erogata con la mensilità di ottobre 2015, l'altra nel mese di gennaio 2016.
Verrà erogata una Una tantum di 800 € per i livelli C; 850 € per i livelli F; e 900 € per i livelli F1S a completa tacitazione della vacanza contrattuale e sarà riconosciuta entro il mese di novembre 2015.
Viene inoltre riconosciuto un aumento della percentuale a carico delle aziende elevandola dall'1 al 2% per l'integrazione al fondo pensione del comparto trasporto aereo PREVAER. Tale importo verrà riconosciuto a tutti i lavoratori anche quelli con contratto a tempo determinato.
Entro gennaio 2017 è prevista l'istituzione di una polizza sanitaria per tutti i lavoratori che facciano riferimento al contratto FAIRO.
Si è inoltre risolto positivamente uno dei nodi più complicati da sciogliere: EDF ed EIA.
Queste due voci verranno sostituite subito, o gradualmente, da una nuova voce: EDA.
Tale voce sarà erogata mensilmente e sarà costituita dalla somma delle due voci per tutti i dipendenti già in forza in Azienda alla data del 30 settembre e che abbiano già completamente maturato le due voci di riferimento.
Per tutti i lavoratori che verranno assunti dopo tale data è stato concordato un EDA pari di 180€ mensili e verrà erogata al termine del 36° mese di anzianità.
Per tutti quei lavoratori che non hanno ancora ricostruito o maturato completamente gli importi massimi delle voci EIA ed EDF, queste continueranno ad esistere entrambe fino alla completa ricostruzione. Successivamente la somma complessiva sarà erogata in forma mensile con la nuova denominazione EDA.
L'accordo verrà esposto e spiegato a tutti i lavoratori nelle assemblee che verranno appositamente convocate.
Al termine delle assemblee, come previsto dagli accordi interconfederali, verrà effettuato il referendum sulla sezione specifica FAIRO del CCNL Trasporto Aereo.
La definizione di tale accordo si inserisce nel lungo e difficile percorso intrapreso dalle OO.SS.
confederali, ovvero quella di costruire un contratto di settore di riferimento per tutti i lavoratori e le imprese del comparto del trasporto aereo, evitando concorrenze sleali tra le aziende con conseguenti
fenomeni di dumping sociale che così tanti ed enormi danni hanno provocato su lavoratori e imprenditori del settore.
Le OO. SS. ritengono questo accordo un ottimo risultato che finalizza un lavoro durato 2 anni e che partiva da un confronto iniziato con posizioni talmente distanti tra imprese e sindacato da sembrare irraggiungibile.
Il prodotto di tale accordo appare a prima vista molto complesso ed articolato ma nel tempo tenderà a semplificare le voci presenti nella busta paga riducendole e rendendole più leggibili e facilmente comprensibili.
Da evidenziare come sia stata profondamente contenuta la richiesta di una forte riduzione degli emolumenti per i futuri assunti. Approccio ingiusto e sbagliato che avrebbe prodotto a cascata risultati negativi anche per coloro che già operano nel settore del trasporto aereo.
Tutto ciò è stato possibile grazie all'impegno del sindacato e dei lavoratori che quando è stato necessario intraprendere azioni di lotta hanno dimostrato compattezza e partecipazione.
In conclusione ci auguriamo che il risultato raggiunto, che è parte essenziale ed integrante del progetto per il CCNL del Trasporto Aereo, venga apprezzato e condiviso da tutti i lavoratori interessati e che abbia il giusto riconoscimento nel referendum che si terrà entro il prossimo mese di ottobre.
Dipartimenti Nazionali Trasporto Aereo
Roma, 2 ottobre 2015

IL TUO CONTRATTO