Archivio documenti

25.09.2014
FIT-CISL in EUROPA- Meeting CCC e PWG
Comunicato

FIT-CISL in EUROPA
Il giorno 24 settembre si è tenuto a Bruxelles presso l'ETF (European Transport Federation) il consueto meeting del CCC (Cabin Crew Committee) e del PWG (Pilot Working Group) al quale erano presenti i delegati della FIT-CISL.
Fra i punti di rilievo, all'ordine del giorno, vi era il perfezionamento del testo degli "Standing Orders" del CCC e PWG "Steering Group", il quale dopo votazione assembleare è stato approvato con larga maggioranza. Tale regolamento interno determinerà le regole e procedure del neo nato STEERING GROUP del CCC e PWG , il cui compito sarà quello di decidere le priorità di esecuzione dei lavori e delle campagne da intraprendere a livello sindacale Europeo. Tale organo guida interno sarà formato da cinque membri fra cui il Presidente del CCC il suo Vice e tre membri ordinari di cui uno dovrà essere un Pilota del PWG. I membri ordinari verranno eletti tramite votazione assembleare da tutte le sigle sindacali dei membri del CCC e PWG.
Sul fronte FTL il Comitato ha individuato i cinque membri che a rotazione e nel rispetto di eventuali conflitti di interessi, faranno parte del "POOL OF EXPERTS" richiesto dall'EASA per sovrintendere al delicato processo delle richieste di Deviazioni e/o Deroghe al nuovo Regolamento Europeo delle FTL. Il POOL sarà composto da sei membri in totale, di cui due rappresentanti degli Operatori Aerei, due Esperti dell'EASA e due rappresentanti dei Sindacati Europei: uno per il PNT e uno per il PNC. I cinque
membri nominati dall'ETF avranno il compito di garantire il mantenimento delle linee guida in materia di tutela della SICUREZZA preventivamente decise, a seconda dei casi, da un apposito POOL interno di esperti creato dall'ETF e di cui fanno parte anche i delegati della FIT-CISL.
Relativamente al sempre più dannoso argomento "SOCIAL DUMPING" sono state formulate e approvate dal Comitato CCC e PWG undici proposte, da sottomettere all'attenzione della Commissione Europea, che hanno come scopo quello di arginare il più possibile questo fenomeno sempre più diffuso caratteristico di molte Compagnie Aeree in ambito Europeo e non solo. Tale "usanza", di fatto, sta da tempo generando un impatto catastrofico sugli standard contrattuali e sulle condizioni lavorative e
sociali nel mondo dell'Aviazione Civile.
In merito alla recente individuazione del rischio "EBOLA" il Comitato CCC e PWG, tramite i suoi membri, ha raccolto un'importante varietà di informazioni di carattere medico scientifico e sulle procedure adottate dalle Compagnie Aeree Europee atte a contenere i rischi di questo genere di Epidemie. Il conseguente risultato di questa ricerca ha evidenziato che troppo spesso tali misure risultano decisamente insufficienti e poco tutelanti nei confronti della salute dei Naviganti. Il Comitato ha, pertanto, approvato la formulazione di un comunicato, da inviare a tutte le Istituzioni competenti Europee, nel quale viene formalmente richiesto di individuare e creare un insieme di regole omogenee, a livello europeo con obbligo di recepimento a livello Nazionale, che definiscano inequivocabilmente le misure procedurali più sicure da adottare per proteggere in modo efficace la salute di tutti i Naviganti contro i rischi Epidemici.
La FIT-CISL rimarrà costantemente in prima linea a livello Europeo per tutelare la SICUREZZA, non solo delle operazioni Aeree ma anche dei Naviganti. Al fine di poter garantire una continuità e una stabilità della nostra presenza in Europa è fondamentale il pieno supporto di tutti Voi.

FIT-CISL Internazionale
Dipartimento Naviganti