Archivio documenti

14.10.2014
PRIMO INCONTRO CON ALITALIA SULLA SECONDA FASE MOBILITA’
Comunicato

Si è tenuto ieri l'incontro, tra Alitalia CAI e i Dipartimenti Nazionali di FILT CGIL, FIT CISL, UILTrasporti e UGL TrasportoAereo, rilevante per il PNT in relazione alla seconda fase della procedura di mobilità.
Aggiornamento situazione odierna gestione eccedenze PNT:
Come noto, la prima procedura di mobilità si è conclusa il 26/10/2014, andando ad interessare il PNT idoneo all'accesso non anticipato alla pensione di vecchiaia, unitamente agli ulteriori esodi volontari sottratti, coma da nostra richiesta, dal conteggio delle eccedenze.
Al netto di quanto sopra esposto, le eccedenze sono ad oggi ridotte a 60 unità complessive.
Eccedenze iniziali : 126 (84 Comandanti, 42 Primi Ufficiali)
Eccedenze attuali: 60 (32 Comandanti, 28 Primi Ufficiali)
Situazione odierna gestione eccedenze:
Comandanti (Esuberi attuali - 32):
• 51 aventi requisiti utili a pensione anticipata
• 5 già selezionati positivamente e in trasferimento presso Etihad Airways in aspettativa
• 5 positivamente selezionati, in attesa delle verifiche mediche
Primi ufficiali (Esuberi attuali - 28):
• 9 aventi requisiti utili a pensione anticipate
• 5 già selezionati positivamente e in trasferimento presso Etihad Airways in aspettativa
• 8 positivamente selezionati, in attesa delle verifiche mediche
Job Posting
• 84 Application totali
• 35 rinunce
• 49 attivate
• 37 ancora attive, di cui 13 già selezionati positivamente e in trasferimento presso EY in aspettativa
• 24 positivamente selezionati professionalmente, in attesa delle verifiche mediche.
Gestione eventuali esuberi residuali PNT

Come Organizzazione Sindacale abbiamo sempre posto come priorità assoluta l'azzeramento degli esuberi per il PNT, utilizzando al massimo tute le volontarietà ed i Job Posting. Maggiori dettagli su questo aspetto nel punto seguente.
In caso eventuali di esuberi residuali, non ci può essere spazio per nessuna ambiguità. Va detto chiaramente che esiste un differenza sostanziale tra mobilità finalizzata al raggiungimento del requisito pensionistico anticipato e mobilità imposta al PNT il quale, al termine della stessa, dovesse poi trovarsi a non godere in alcun modo di tale paracadute pensionistico.
Per quanto ci riguarda, andranno tutelati i lavoratori che non dispongono di alcun traguardo pensionistico e dunque, qualora necessario, in presenza di esuberi residuali si dovrà prioritariamente attingere dal personale in grado di maturare il diritto alla pensione anticipata, come da accordi siglati.
Resta chiaro che andranno valutati attentamente i criteri con quali definire quali siano le figure più idonee, cioé meno penalizzate, dall'eventuale accesso alla pensione anticipata.
Possibile riapertura Job Posting e pagamento contributi per aderenti Job Posting EY Vista la grande richiesta di PNT da parte di Etihad Airways in coincidenza dell'aumento di flotta previsto, abbiamo sollecitato l'Azienda ad un'eventuale riapertura del Job Posting.
Tutte le Organizzazioni Sindacali presenti al tavolo, hanno richiesto ad Alitalia CAI di riformulare le condizioni del JP stesso e chiesto di poter valutare, con ETIHAD, anche il possibile pagamento dei contributi pensionistici per il PNT interessato.
Negoziazione suddivisione per categorie delle eccedenze Nell'eventualità di eccedenze residue, abbiamo richiesto all'Azienda di non suddividerle fra Comandanti e Primi Ufficiali, bensì di considerarle come un'unica quota, allo scopo di consentire una gestione più flessibile.
L'Azienda si è dichiarata disponibile in tal senso, anche alla luce e nel rispetto degli accordi sottoscritti.
HOTAC
Abbiamo appena ricevuto conferma dall'Azienda che, come da nostre sollecitazioni, la struttura alberghiera in uso a PMO, inaccettabile dal punto di vista igienico, sarà sostituita da una ancora non definita, fatte salve le tempistiche necessarie di rescissione del contratto in essere.
Inoltre abbiamo richiesto l'aggiornamento del database dell'informativa "crewlink" sulle strutture alberghiere effettivamente in uso.
BASE TORINO
L'Azienda conferma la chiusura di base Torino dal 1 Dicembre 2014. Abbiamo ancora una volta sottolineato l'importanza di contattare tutti i Comandanti ed Piloti interessati con il necessario preavviso ed avviare le procedure per l'espressione di preferenza base d'assegnazione, ottenendo dall'Azienda garanzia
che tutti saranno contattati entro la settimana corrente. Monitoreremo che ciò avvenga puntualmente. Siete comunque invitati a contattarci qualora ci fossero casi di inottemperanza rispetto agli impegni manifestati.
CAI FIRST - CAI SECOND
Pur essendo confermata l'intenzione di chiusura dei due COA da parte aziendale, questa potrebbe però essere posticipata a gennaio 2015. In questo caso, i due COA transiteranno inizialmente nella NewCo, da dove saranno poi fusi al COA principale, al netto dell'applicazione del Dlg. relativo all'accorpamento di
Certificati di Operatore Aereo.
Anche in questo caso monitoreremo l'evoluzione della situazione, con attenzione particolare alla corretta e puntuale pianificazione dei relativi OCC per il PNT interessato. Rimane invariata la validità dell'accordo di rotazione sui COA secondari.
Circa le indiscrezioni relative al possibile mantenimento di un COA finalizzato all'implementazione di un polo cargo sull'aereoporto di Malpensa, purtroppo l'Azienda conferma che non ci sono progetti correnti in questa direzione.
Per il PNT di provenienza VE, è confermata la validità degli accordi vigenti relativi al personale proveniente da Società del gruppo AZ LAI, all'atto della transizione nel COA principale. Controlleremo la puntuale e corretta applicazione di tale accordo, per garantire al PNT interessato le protezioni previste.


Roma, 14/10/14
FIT CISL Dipartimento T.A. Piloti
www.fitcisl.org