Archivio documenti

02.12.2014
FIT-CISL in EUROPA
Comunicato

FIT-CISL in EUROPA
Nei giorni 27 e 28 novembre 2014 si sono tenuti a Bruxelles i consueti meeting del CCC (Cabin Crew Commitee), PWG (Pilot Working Group) e quello del CAS (Civil Aviation Section) presso l'ETF (European Transport Federation) ai quali erano presenti i delegati della FIT-CISL.
L'apertura di entrambe le riunioni è stata dedicata al ricordo ed al saluto, con un minuto di silenzio, del nostro caro amico e collega Com.te ALESSANDRO CENCI.
Espletate le successive pratiche di approvazione degli ordini del giorno, si è proceduto alla scelta dei candidati del neonato "Steering Group", che ricordiamo, avrà il compito di organizzare, coordinare e gestire il lavoro del CCC e PWG. Tutti i membri del Comitato hanno deciso, per maggioranza assoluta,
la nomina del vice chair (inglese) e dei quattro membri ordinari (Italia, Finlandia, Olanda, Francia), fra cui un pilota: il delegato della FIT-CISL Com.te Michele Longano.
Qui di seguito un riepilogo di quanto discusso ed un aggiornamento sulle principali attività internazionali a cui hanno partecipato i delegati di FIT-CISL.
FLIGHT TIME LIMITATIONS
Attualmente nelle compagnie aeree europee e a livello di Autorità nazionale e' in corso il processo di armonizzazione e di implementazione del nuovo regolamento FTL: 83/2014 che, ricordiamo, dovrà concludersi entro il 18 febbraio 2016. Data la lenta evoluzione di tale processo in quasi tuti i paesi membri è stato deciso che l'ETF si renderà disponibile a veicolare le principali domande e criticità direttamente alla Commissione Europea. Il giorno 26 novembre 2014, una rappresentanza della FITCISL, ha partecipato al primo WORKSHOP EASA sul l'implementazione del FRM (Fatigue Risk Management), l'incontro ha avuto lo scopo di divulgare informazioni sulle esperienze delle aziende che hanno già inserito la gestione del rischio "fatigue" all'interno del sistema generale di gestione della
sicurezza (SMS). A livello ETF sono stati individuati i rappresentanti del "pool of experts" che verranno consultati da EASA nei casi in cui le compagnie aeree vorranno chiedere deroghe o deviazioni al regolamento. La delegata della FIT-CISL AA/VV Alessandra Airaldi, è stata nominata a far parte del gruppo tecnico ristretto dell'ETF, creato appositamente per valutare insieme agli altri rappresentanti le richieste che perverranno, prima che vengano riportati i pareri ad EASA.
SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO
In sede di Dialogo sociale, il 5 novembre 2014, e' stata ribadita la volontà condivisa di dar seguito a quanto già stabilito nel 2008, alla conferenza dedicata alla specifica tutela della salute del personale di volo, in particolare sullo stress-lavoro correlato e sull'adeguamento delle normative di salute e sicurezza
sul lavoro. La strada scelta prevede la definizione di un progetto comune, finanziato dalla Commissione Europea, di durata biennale, che mirerà ad analizzare in particolare il rischio psico sociale e la violenza sul posto di lavoro. Il 25 settembre 2014, i delegati della FIT-CISL, hanno inoltre partecipato all'incontro del gruppo SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, del comitato aviazione civile ETF, al quale era presente la Dottoressa Brenda O' Brien, responsabile dell'Agenzia Europea Salute e Sicurezza sul lavoro, venuta per presentare la campagna: "Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro correlato " HealthyWorkplacesManage Stress" www.healthy-workplaces.eu

La campagna avrà durata biennale e ad oggi e' diffusa in più di 30 paesi, lanciata in aprile 2014 terminerà a Novembre 2015, con un summit: "Healthy Workplaces".
WIZZ AIR
Durante l'incontro e' stato espostouno degli ultimi casi di grave comportamento antisindacale , quello di 19 assistenti di volodella compagnia lowcost Rumena: WIZZ AIR, licenziati in tronco solo per aver costituito un'associazione sindacale all'interno dell'azienda: "Cartel Alfa". Data la gravità e la contingenza della situazione, è stato deciso di inviare una lettera ufficiale all'Amministratore Delegato della Compagnia chiedendo il reintegro immediato dei lavoratori e una al Primo Ministro Rumeno per sollecitare un suo diretto intervento sul caso. ETF ha inoltre creato una campagna di sensibilizzazione europea, sotto forma di petizione, atta a dare maggior forza al sostegno collettivo per i 19 laboratori licenziati e per tutelare il diritto all'associazione sindacale. Richiediamo a tutti voi la massima adesione a tale campagna tramite il seguente link: http://www.labourstart.org/go/wizz
SOCIAL DUMPING
ETF ed ITF hanno deciso, in sede di congresso, di iniziare insieme una campagna globale contro il DUMPING SOCIALE e a favore della creazione di posti di lavoro di qualità nel settore aviazione civile europeo. La campagna si lega a quella parallela contro le così dette "bandiere di convenienza". E' stato deciso di lanciare 11 proposte concrete, che verranno definite nei dettagli e diverranno basilari nei lavori dei comitati ETF, in ambito Aviazione Civile per i prossimi anni. Il progetto specifico verrà presentato alla commissione lavoro (DG EMPL) nella primavera del 2015 e culminerà con una conferenza specifica entro 2 anni: (ETF Conference on social dumping in CivilAviation).
La FIT-CISL continuerà ad essere presente in Europa per promuovere e salvaguardare la tutela sociale dei Naviganti, a tal fine si rende indispensabile il continuo supporto di tutti Voi.
FIT-CISL Internazionale
PN