Archivio documenti

03.03.2015
Riunione con Alitalia Sai 2 marzo 2015
Comunicato

Si è svolta nella giornata di ieri la riunione con Alitalia SAI, Dipartimenti Nazionali Trasporto Aereo FILT CGIL, FIT CISL, UILTrasporti ed UGL Trasporto Aereo per risolvere le criticità che da tempo colpiscono il Personale Navigante. Durante la riunione sono stati affrontati i seguenti temi:
Trasferimenti
In tema di trasferimenti PNT e PNC è stata raggiunta una prima intesa che, oltre ad assicurare pienamente il rispetto degli articoli 12 PNT e 10 PNC del CCNL, ha visto un sensibile miglioramento prevedendo per tutto il PN la possibilità di usufruire di un Residence per i primi due mesi, al fine di consentire un più agevole trasferimento per il personale interessato.
Per i soli Piloti B777 (11 unità effettive), trasferiti NON su base volontaria, è stata prevista una rotazione bimestrale temporanea da aprile ad ottobre compreso, mese in cui le OO.SS. Confederali verificheranno di concerto con l'azienda le reali esigenze operative, in base agli sviluppi di flotta ed ai volumi di traffico previsti per le attività future su Milano Mxp.
Per il PNC saranno invece effettivi i trasferimenti per il numero di risorse già annunciato nelle precedenti comunicazioni, con miglioramenti contrattuali per la gestione degli stessi.
Nei prossimi giorni, nell'ambito del confronto sulle tematiche di Cityliner, dovranno essere affrontati e risolti, nel rispetto della normativa contrattuale vigente, anche i trasferimenti pregressi dalle basi di Napoli e Trieste verso Fco.
Riserva dalle 00:00
Raggiunto un accordo di massima sulla riserva con inizio dalle 00:00 dopo un periodo di Riposo o Ferie.
La prossima settimana riprenderà il confronto per la risoluzione definitiva della tematica.
ALIS
In queste ore l'Azienda, con una comunicazione ufficiale, ha esposto a tutto il PN le modifiche introdotte dalla nuova piattaforma di utilizzo del sistema che partirà dal primo di aprile.
Saranno consentite variazioni di +/- 10 ore mensili con un tetto massimo di 21 ore nel trimestre. Resta invece in vigore l'attuale limite delle 5 ore per il Personale che si trova in Part Time.
Questo non è ovviamente quello che ci aspettavamo ed il nostro giudizio sulle decisioni aziendali è fortemente negativo.
Siamo altresì critici per la decisione aziendale di non riassegnare gli eventuali riposi persi per variazioni inserite ed accettate dal sistema.
L'Azienda, pur condividendo le molteplici proposte riportate dalle OO.SS. Confederali presenti al tavolo, ha confermato che ALIS inizialmente potrà essere aperto solo con queste modalità per questione di costi.
Risulta quindi evidente che la maggioranza dei colleghi continueranno a non poter usufruire del sistema.
E' chiaro, infatti, che, a causa delle restrizioni imposte da Alitalia, i cambi introdotti dai colleghi in part time non potranno quasi certamente essere accettati dai colleghi full time, creando, di fatto, un'effettiva
discriminazione per la totalità della popolazione.
Questa decisione, inoltre, risulta essere assolutamente incoerente con le dichiarazioni dell'A.D. che anticipavano importanti novità concernenti il Wellness del Personale Navigante.
Diaria Caracas
Le soluzioni prospettate dall'Azienda sono, a nostro avviso, insufficienti e non in linea con la normativa contrattuale vigente.
Rimangono ancora irrisolte diverse tematiche che interessano il PNT, quali:
• Garanzie sull'impiego in Dry Leasing degli aeromobili di LR in arrivo
• Schedulati insufficienti
• Pasti Crew
• HOTAC
• Tredicesima mensilità IVI/IVR
Riteniamo questo primo incontro solo l'inizio di un percorso che deve portare necessariamente alla risoluzione di tutte criticità afferenti il PNT sin qui denunciate da FIT CISL.
I pesanti sacrifici sostenuti dalla categoria negli ultimi mesi meritano di certo altri segnali. Le scelte operate e le strade adottate appaiono invece in contrasto con quanto indicato nella comunicazione "Abbiamo iniziato insieme" inviata ieri a tutto il Personale Alitalia.
FIT CISL Piloti Roma, 03/03/15