Archivio documenti

23.04.2015
RIUNIONE CITYLINER 22 APRILE
Comunicato

RIUNIONE CITYLINER 22 APRILE
Si è svolta ieri la riunione avente come oggetto l'omogeneizzazione della struttura retributiva di Alitalia Cityliner.
Presenti per l'Azienda la Dott.ssa Lombardozzi ed il Dott. Schillaci.
Per le OO.SS. le Rappresentanze Confederali di FILT CGIL, FIT CISL (RSA CityLiner compresa), UILTRASPORTI e UGL Trasporti.
Contrariamente alle nostre aspettative l'Azienda ha presentato al tavolo alcune ipotesi di modifica parziale dell'attuale contratto (quindi non omogeneo a quello SAI) senza presentare alcuna tabella.
Nello specifico elenchiamo le proposte aziendali:
•ribadita l'invarianza di costi al raggiungimento delle 50 ore di volo tra vecchio e nuovo contratto;
•previsti 12 scatti di anzianità biennali sullo stipendio base;
•Un aumento biennale alternato ai succitati 12 scatti sulla parte Ind. di volo, di uguale misura,per un totale di 24 scatti (Stip. Base + Ind. di volo), mantenendo gli attuali importi (35-30 €);
•La nuova Indennità di Volo Oraria vedrebbe nella struttura una similitudine con quella SAI(pagamento ore volo con prima fascia 0-25);
•L'eliminazione dell'integrazione 63 ore, dell'IVG e dell'indennità notturna;
•Ipotesi di sviluppo professionale e circolarità per il PN Cityliner all'interno del gruppo non megliospecificato.
Abbiamo contrastato con forza la proposta aziendale che risulta decisamente insoddisfacente, ribadendo nuovamente in sede di trattativa che la struttura retributiva deve essere uguale a quella SAI, sia per motivi professionali sia per quelli previdenziali.
Contestualmente abbiamo evidenziato le seguenti criticità:
•garanzia di stabilizzazione dei CTD prima dei Corsi Comando;
•pagamento nella prossima busta paga dei trasferimenti dei colleghi TRS/NAP;
•rientro PN distaccati;
•turnazioni al limite della normativa, generanti eccessiva fatica operazionale;
•sviluppo professionale del PN successivamente all'omogeneizzazione contrattuale.
L'Azienda ha registrato le nostre osservazioni, così come quelle delle altre rappresentanze, aggiornando la riunione alla prossima settimana.
Pur riconoscendo qualche progresso nel confronto con l'Azienda, manteniamo comunque un giudizio sostanzialmente negativo nei confronti di tali proposte, troppo lontane dalle nostre aspettative, assolutamente poco dettagliate e tali da non permettere una reale valutazione di merito.
Ci riserviamo dunque di mettere in campo ogni azione sindacale necessaria per agevolare la vertenza in atto.
Dipartimento T.A. P.N.

23 aprile 2015