Archivio documenti

30.05.2015
Resoconto riunione Perequazione - Hotac del 29 maggio 2015
Comunicato

Resoconto riunione Perequazione - HOTAC del 29 maggio 2015
Il 29 maggio, come previsto dal verbale di accordo del 6 maggio u.s., ci siamo incontrati con l'Azienda sulle
tematiche afferenti l'attività operativa degli equipaggi ovvero quelle dell'andamento dell'attività e della
perequazione del volato.
Ricordiamo che con l'accordo citato abbiamo posto le basi per entrare nei dettagli della pianificazione e
programmazione dell'attività di volo cercando, quindi, di migliorarne le criticita' che sino ad oggi sono state
oggetto segnalazione, quali ad esempio la perequazione dei Cmg e delle ore di volo.
L'Azienda ha illustrato analiticamente il consuntivo dell'attivita di volo di aprile, anche con dei grafici, nei quali si
sono evidenziati i criteri di costruzione delle ore volo per entrambe le categorie dei Naviganti. Degno di
segnalazione l'incremento delle ore di volo con i dati di pianificazione che prevedono il passaggio da 40.000
ore volo di maggio alle 54.000 di giugno, ammontare che perdurerà per tutta l'estate.
Abbiamo inoltre analizzato i valori di riferimento pro-capite per ogni Navigante con riferimento all'impiego in
regime di Cmg e, a tal proposito, l'Azienda ha comunicato di essere in procinto di poter determinare il dato in
modo retroattivo negli ultimi 12 mesi, ovvero da maggio 2014 a maggio 2015. Dal prossimo incontro saremo in
grado di sintetizzare i valori medi per entrambi le categorie.
Altro tema assolutamente determinante e' quello relativo alla fatica operazionale (FRM), argomento previsto
dalla nuova normativa europea che entrerà in vigore da marzo 2016. Sulla tematica l'Azienda ha comunicato di
essere in procinto di sviluppare un software specifico per calibrare la fatica operazionale di ogni Navigante e,
da subito, di considerare la possibilità di eliminare avvicendamenti da 5 giorni e quelle criticita' che determinano
condizione di alto affaticamento. Riteniamo il Fatigue Risk Management (FRM) un aspetto determinante per il
controllo dei livelli di affaticamento dei Naviganti, fondamentale per la qualita della vita professionale di tutti e,
per questo, da tempo caldeggiamo l'adozione di questo tipo di organizzazione a prescindere dai termini fissati
dalle Normative internazionali per la sua implementazione. Su questo tema non faremo sconti a nessuno.
Per ciò che concerne l'assegnazione di attività su sosta ricorrente, ovvero la possibilità di poter chiedere
l'insistenza su una determinata destinazione, attendiamo un riscontro effettivo non avendo ancora ricevuto
dall'Azienda informazioni circa le modalità attuative di questa possibilià.
Sempre secondo quanto previsto dal verbale di accordo del 6 maggio scorso, la riunione è poi proseguita con il
primo di una serie di incontri (calendarizzati trimestralmente) volti ad identificare di concerto con l'Azienda le
criticità relative alle strutture alberghiere.
La Dott.ssa G. Lombardozzi ed il Dott. F. Santo hanno esposto la nuova procedura aziendale dedicata al
Personale Navigante per segnalare eventuali disservizi inerenti sia le strutture alberghiere in cui soggiorniamo
sia le Società di trasporto che operano i trasferimenti da e per le strutture stesse.
La nuova procedura avrà due canali di comunicazione.
Il primo verrà utilizzato per segnalazioni di basso impatto (p.es. camera non conforme alla tipologia
contrattuale, un letto singolo invece che una "doppia uso singola"; scontistica non applicata, ecc.). Per mezzo
del tablet in dotazione al SCCM, l'eventuale disagio subito verrà inserito nel FORM SPN on-line spuntando le
"caselle" relative la problematica in oggetto, unitamente a quella relativa alla firma del Com.te che deve essere
sempre informato di quanto avvenuto. Entro la fine del prossimo mese dovrebbero essere consegnati gli ultimi
200 tablet necessari per completare la dotazione a tutti i P1 e P2. FIT CISL ha richiesto che la procedura
FORM SPN on-line venga implementata anche su piattaforma Apple, in modo da poter utilizzare gli iPad
prossimamente in consegna a tutto il PNT. Tutti i dati verranno scricati mensilmente dalle due Linee, in modo
che le problematiche possano essere monitorate dai Responsabili (Com.te Crugnola - P1 Lo Presti) e condivise
con le OO.SS. nell'incontro successivo per l'attuazione delle eventuali correzioni.
Il secondo sarà utilizzato direttamente dal Membro di Equipaggio interessato relativamente a tematiche di
impatto e gravità "rilevante" (p.es. problematiche relative a sicurezza, igiene, che hanno risvolti sulla sicurezza
volo, ecc.). L'interessato invierà all'attenzione del PERFORMANCE MANAGER (Linea A.V.) o del PILOT
ENGAGEMENT (Linea Piloti) il rapporto/segnalazione disservizio in modo tale che l'Azienda possa intervenire
immediatamente. Nei prossimi giorni l'Azienda invierà a tutto il PN la comunicazione relativa all'avvio della
"procedura disservizi - non conformità hotac".
Restano comunque importanti le varie segnalazioni da Voi inviate sino ad oggi anche alla nostra attenzione. Vi
chiediamo pertanto anche per il futuro prossimo, dopo aver soddisfatto le procedure aziendali indicate, a voler
continuare ad inviarci copia dei vostri feedback per un efficace monitoraggio delle problematiche incontrate.
Per consentire agli equipaggi di conoscere le facilities e gli standard alberghieri contrattualizzati con Alitalia,
abbiamo condiviso di fare in modo che le informative di scalo, usualmente ricevute in aeroporto o all'arrivo in
albergo, vengano rese disponibili al momento della presentazione all'inizio del turno di volo, oltre ad essere
inserite nella rete intranet aziendale.
Sono state poi fornite informazioni in merito alle procedure per la scelta di una struttura alberghiera: non meno
di 90 gg prima della scadenza del contratto, verrà indetta una "gara d'appalto" tra tutte le catene alberghiere
ritenute idonee. Tra tutte le offerte ricevute, l'Ufficio Acquisti Alitalia designerà la struttura alberghiera ritenuta
migliore e conforme alle richieste formulate.
Di seguito il dettaglio sulle destinazioni in cui sono state riscontrate delle criticità:
TIA: FIT CISL ha ribadito, unica tra le Sigle presenti al tavolo, che una struttura in centro città sarebbe più
indicata, anche in virtù del cambio di tipologia di sosta. La scadenza del contratto è il 31/01/2016. L'Azienda ha
garantito che è stato istituito un nuovo servizio shuttle gratuito, dedicato esclusivamente ad AZ, per zona mare
(la più vicina è Durazzo c/a 25/30 minuti), oltre alla richiesta di un aumento delle frequenze per il centro città.
NRT: Rinnovate le info già pervenute con la mail del 22 maggio u.s. con l'inserimento di alcune "sensibili
migliorie", l'Azienda ha confermato che sta lavorando per giungere ad una soluzione definitiva ed abbandonare
l'attuale Hotel. L'individuazione di una nuova struttura è resa più complicata dalle problematiche relative agli
oneri di costo della Società di trasporto che detiene a Tokio una sorta di "monopolio". E' stato richiesto di
assegnare agli equipaggi le camere dal lato opposto all'aeroporto per alleviare le problematiche della
rumorisità.
SVO: La problematica relativa alla scelta di un Airport hotel è condivisa anche dalla Linea PNT. E' stato
richiesto di intervenire tempestivamente, ben prima della naturale scadenza 31/12/2015, al fine di individuare
nuovamente una struttura in centro città. Ci è stato riferito che è disponibile una navetta dedicata al crew per il
centro commerciale. Il nostro Rappresentante ha richiesto, fino all'individuazione di altra struttura, che vengano
aumentati i benefits a noi dedicati (attualmente solo colazione gratuita e sconto 20% su pasti/bevande),
prevedendo anche pranzo e cena a buffet gratuiti, così come già previsto per gli equipaggi Aeroflot ed Air
China.
LAX: Il problema su Los Angeles è causato dalla stagionalità della frequenza. L'Azienda riferisce che non si
trovano catene alberghiere in grado di fornire offerte competitive su 6 mesi di operatività. A questo proposito,
ha lasciato anche a noi la possibilità di eventuali segnalazioni su strutture alberghiere in loco che possano
trovare riscontro positivo. in ogni caso si lavora con Ethiad per individuare una struttura comune.
PMO: In seguito alle note problematiche relative all'igiene, la NH Hotels ha cambiato il Direttore. Sono già state
apportate delle migliorie quali nuovi materassi, cuscini, igienizzazione di coperte e copriletti per garantire una
pulizia adeguata. Inoltre è stata predisposta una linea manutentiva quasi esclusivamente dedicata alle nostre
camere. Vi chiediamo pertanto, ogni qualvolta doveste incontrare problemi di igiene o di non conformità, di
segnalarlo prontamente alla Reception e alla Direzione stessa. In considerazione della necessità di 48 camere
per notte, l'Azienda ha riferito che sta valutando la possibiltà di trovare una seconda struttura (non l'Astoria
Hotel) sulla quale suddividere gli equipaggi, andando così a risolvere la problematica di assegnazione camere
con standard inferiori a quelli previsti a causa dell'allotment disponibile.
LHR: A fronte delle segnalazioni ricevute, è stato richiesto di inviare all'Holiday Inn M4J4 una lettera per
richiedere l'implementazione di un'immediata azione correttiva volta a ripristinare nelle stanze adeguate
condizioni igienico-sanitarie, oltre a specificare di non assegnare più agli equipaggi camere limitrofe alla scala
di servizio o all'ufficio manutenzione (nn.rr. 255 - 256 - 257 - 258). Richiesto altresì di integrare fra i benefits la
colazione inclusa, attualmente disponibile al costo di 8£. FIT CISL ha richiesto di valutare, in previsione della
scadenza contrattuale, le strutture presenti del quartiere di Hammersmith (Holiday Inn Express e Novotel), dato
che richiedono i medesimi tempi di percorrenza.
BUE: Richiesto Wifi gratuito per tutti i membri di equipaggio.
VRN: Segnalata all'Azienda la rumorosità delle stanze in presenza di vento forte.
LIN: Richiesto che non vengano più assegnate le camere con la moquettes per problemi di igiene (polveri ed
acari). Abbiamo sensibilizzato l'Azienda in modo che venga garantita una colazione idonea per gli equipaggi
che usufruiscono dell'"early breakfast", in particolar modo per quelli che hanno presentazioni a MXP.
AMS: Formulata la richiesta di poter tornare ad utilizzare la struttura alberghiera precedente. Al momento
l'hotel NH Schipol è utilizzato esclusivamente dagli equipaggi CYL per attività al SIM. Nelle immediate
vicinanze, quando impiegati in simulatori con slot serali, non esistono punti di ristorazione ad eccezione di un
"Mc Drive" dove poter mangiare qualcosa.
LMT: Richiesto di inserire a contratto l'utilizzo di un mezzo di trasporto per permettere, in particolar modo
all'equipaggio in arrivo con l'ultima frequenza giornaliera, di poter raggiungere il Centro Comm.le "I 2 Mari" ove
sono ubicati punti di ristoro con chiusura oltre la mezzanotte. Attualmente il servizio di trasporto shuttle è frutto
di un accordo verbale e non viene in pratica mai garantito.
ORY: Nel rispetto della scadenza contrattuale, abbiamo chiesto di poter tornare a Bercy o individuare strutture
più vicine al centro.
Con riferimento alla pulizia delle camere, spesso oggetto di Vostre segnalazioni, è stato richiesto di inviare una
lettera alle strutture alberghiere di BDS - NAP - REG - VEN e TRN per assicurare uno standard igienico
superiore a quanto attualmente in essere.
Sulla base dell'accordo del 6 maggio u.s., nel caso di ricerca di strutture alberghiere diverse, è stato richiesto
all'Azienda di convocare un tavolo di confronto preventivo al fine di giungere ad una scelta condivisa, visto
l'impatto diretto sulla qualità della vita del Personale Navigante ed i risvolti sulla valutazione dello stress da
lavoro-correlato (D. lgs. 9 aprile 2008, n. 81 integrato con il D.Lgs. n. 106/2009) delle scelte operate
dall'Azienda.
FIT CISL

Roma, 30/05/15
www.fitcisl.org