Archivio documenti

29.07.2015
Accordo Alitalia Cityliner
Comunicato

ACCORDO ALITALIA CITYLINER
Lo scorso 21 Luglio e stato firmato l'accordo tra Alitalia CityLiner e FILT CGIL, FIT CISL,
UILTRASPORTI ed UGL Trasporti sull¡¦omogeneizzazione dell¡¦impianto retributivo dello stipendio con il
sistema in essere presso Alitalia SAI
In estrema sintesi, i punti nodali dell¡¦accordo modificano la struttura retributiva CityLiner come segue:
"h Implementazione di un sistema retributivo che cresce annualmente su una scala di 24 livelli;
"h incremento quantificabile delle voci fisse (Stipendio Base ed IVMG);
"h mantenimento della tutela delle 63 ore;
"h maggiori e specifiche tutele per le assenze da patologie gravi in relazione all¡¦applicabilita del
meccanismo di integrazione retributiva delle 63 ore;
"h superamento dei saldi individuali riferiti ai meccanismi di integrazione delle ore di volo sia alla data
del presente accordo che alla scadenza del 31/12/2016;
"h avvio delle Conciliazioni riferite al verbale del 2 maggio 2015;
Le aliquote economiche inserite nella nuova struttura non soddisfano appieno le aspettative ma, grazie
all¡¦impegno profuso, da zero Euro (proposta iniziale), 625.000£á (intermedia), il budget finale si e attestato
a 1,1 milioni di Euro, che rappresentano uno sforzo da parte dell'Azienda anche in prospettiva del
prossimo rinnovo contrattuale.
Gli aumenti inseriti sono piu visibili sull'ultimo scatto della scala a 24 anzianita (struttura SAI) e sono
ovviamente piu evidenti per le anzianita retributive piu alte. Il meccanismo di salvaguardia retributiva
"63 ore", introdotto a suo tempo dalle Organizzazioni Confederali e successivamente migliorato (50-55-
63), viene mantenuto e questo, con un network come quello operato da CityLiner ¡V con un volato medio
di 48 ore nell'ultimo anno e destinato a non variare - e FONDAMENTALE.
Tutte le simulazioni effettuate hanno dimostrato che eliminarlo avrebbe abbassato ciclicamente lo
stipendio a tutti (visto il volato medio), provocando inoltre una corsa a "fare ore" che, in ultima istanza,
avrebbe peraltro comportato una ridotta necessita di Personale.
Il debito presente e futuro delle "63 ore" e stato cancellato. Vista la sua valenza economica (2,2
Mln.), accordarci su questo punto ha richiesto un grandissimo impegno, giacche rappresenta un altro
importante tassello della trattativa economica per cui, a scadenza contrattuale, si ripartira dal budget del
nostro contratto PIU 2,2 Mln. delle ¡§63 ore¡¨ PIU 1,1 Mln. di questo accordo.
La struttura nel suo complesso costituisce un¡¥importante base certa dalla quale proseguire (tra 12
mesi, 6 prima della scadenza del contratto) la trattativa per il rinnovo del CCNL, partendo dal cumulo
attuale e da una scala retributiva a garanzia degli aumenti futuri.
Inoltre, come da sempre ci e stato richiesto, la parte normativa del contratto e rimasta INVARIATA,
mantenendo cosi inalterato il livello della qualita della vita del Personale Navigante.
La discussione su "circolarita e progressione di carriere", che stava pesantemente influenzando le logiche
della trattativa e che ad un certo punto, come vi abbiamo spesso raccontato, era diventata l'anima della
discussione, e stata spostata grazie al nostro preciso impegno su un tavolo futuro dedicato, dopo infinite
discussioni con le altre Organizzazioni Sindacali.
In quest¡¦ottica, le proposte oltranziste e pericolose per tutto il PNT del gruppo (alcune di esse stravolgenti
il dettame contrattuale) gettate sul piatto piu come una ¡§boutade¡¨ che come ¡§base di ragionamento¡¨ da
parte di alcune Sigle sono state rispedite al mittente.
Ulteriori punti interessanti che potrete leggere nell'accordo sono:
"h part time, da definire ma finalmente introdotto anche in CityLiner, importantissimo anche perche
ove fosse concesso in numeri consistenti porterebbe ad un necessario aumento degli organici;
"h qualita degli avvicendamenti, parzialmente migliorati dal mese di Settembre con l'accorpamento
della turnazione di cinque giorni nella richiesta "commuter" ed il miglioramento del rapporto
volato/servizio, comunque forieri di incremento del personale utilizzato.
In tutta franchezza, crediamo di avere fatto il massimo del possibile per incrementare la parte economica
disponibile e di aver accettato la proposta aziendale solo dopo aver maturato la ragionevole certezza di
aver raggiunto il punto di caduta migliore nella situazione attuale.
Crediamo fosse necessario creare una struttura sulla quale rinnovare il contratto, come gia abbiamo detto
piu volte in questi mesi, mantenendo le prerogative normative, cancellare il debito pregresso e futuro e
bloccare il tentativo di scrivere un accordo di circolarita NON basato su regole certe.
Ed e proprio questa la prova piu importante che ci aspetta a Settembre: avere il massimo del sostegno da
parte di tutti, ci consentira di affrontarla con incrementata determinazione, per raggiungere l¡¦obiettivo di
tutelare al meglio gli interessi di tutto il Personale Navigante del Gruppo.
In allegato Accordo e tabelle retributive.
Roma, 29/07/15
FIT CISL PN
www.fitcisl.org