Archivio documenti

07.08.2015
RIUNIONE TRASFERIMENTO ETIHAD REGIONAL
Comunicato

RIUNIONE TRASFERIMENTO ETIHAD REGIONAL
Si è tenuto ieri l'incontro tra Organizzazioni Sindacali Confederali, Alitalia SAI e CityLiner sul
trasferimento di base di Etihad Regional.
Presenti le Rappresentanze del PN Alitalia e Cityliner dei Sindacati Confederali.
Presenti per l'Azienda il Dott. Angiolillo e il Dott. Schillaci.
La riunione è stata convocata, secondo quanto riportato nel verbale di accordo del 21 luglio, per
esaminare gli sviluppi dello spostamento dell'attività di EY Regional. Il Vettore ha già comunicato al
proprio PN il trasferimento a Roma della Sede di lavoro dal 1° di Ottobre, indicando un eventuale
rifiuto dello stesso come risoluzione del rapporto di lavoro.
Per il contratto di EY Regional il costo del lavoro rimarrà invariato ma troverà applicazione in Italia
(normativa e tassazione). L'attività proseguirà con 4 ATR per l'alimentazione di Fco, così come
previsto dall'accordo per la cessione "Wet Lease" a terzi nel caso di utilizzo di tecnologie non
presenti in Alitalia (turboprop).
Stante l'apertura di una Base in Italia, le Organizzazioni Sindacali Confederali hanno manifestato
all'Azienda la necessità di applicare ad EY Regional il CCNL riferito alle operazioni con aa/mm di
MTOW inferiore a 52 Tons (CityLiner), fortemente voluto per avere una base di contrattazione certa
Questo eviterebbe pericolose forme di "dumping" interno, consentendo ai colleghi che opereranno in
Italia di non subire penalizzazioni economiche rilevanti per la diversa tassazione sul lavoro tra le due
Nazioni. Alitalia non ha dato garanzie su questo tema ma non ha escluso la sua fattibilità.
Il network di EY Regional rimarrà invariato con la stessa dislocazione degli aerei (1 su NAP, 2 su
FCO ed 1 su PSA). Alla richiesta di ulteriori dettagli del progetto EY Regional in Italia, l'Azienda ha
riferito che, per ora almeno, il futuro della Compagnia svizzera rimane invariato e che eventuali
sviluppi futuri, che comunque non penalizzeranno AZ o AZ CYL, verranno discussi in seguito.
Non è stato escluso l'assorbimento di alcune tratte della Mistral Air (vedi AOI FCO), così come
attività e macchine di Mistral potrebbero poi confluire in EY Regional. Le Organizzazioni presenti, e la
FIT CISL in particolare, hanno quindi richiesto che si parli di applicazione del CCNL anche in Mistral
Air, qualora ciò dovesse avvenire, ricordando peraltro che, nel rispetto dell'accordo del 6 Maggio
circa il Wet Lease e tratte "sottili", ogni variazione futura dell'operativo EY Regional dovrà essere
necessariamente analizzata insieme.
L'argomento merita comunque ulteriori approfondimenti e, a tale scopo, la riunione è stata aggiornata
a data da concordare (primi di settembre?), con specifica richiesta di inserire nel confronto anche il
Management di Etihad Regional.
Vi terremo informati sugli sviluppi

7 agosto 2015