Archivio comunicati

13.05.2013
10° Congresso Nazionale FIT-CISL
Comunicato

Si è svolto a Chia (CA), dal 7 al 10 Maggio 2013, il 10° Congresso Nazionale della FIT CISL.
Il tema principale di questo importante evento, che costituisce il momento in cui la Federazione Italiana Trasporti della CISL elegge ogni 4 anni i suoi Organismi Direttivi, era il lavoro e le prospettive per il futuro e per i giovani.
Erano presenti oltre 500 delegati, in rappresentanza dei circa 120.000 lavoratori di tutti i settori dei trasporti iscritti alla FIT. Sono stati confermati nei loro incarichi sia il Segretario Generale della FIT, Giovanni Luciano, sia i componenti del Dipartimento Trasporto Aereo.
Il Segretario Generale Giovanni Luciano, unitamente al Segretario Generale della CISL, Raffaele Bonanni, intervenuto al Congresso, hanno affrontato i temi più attuali della drammatica situazione del Paese ed hanno delineato le linee di intervento da mettere in campo, per uscire dal tunnel della crisi e riprendere la strada dello sviluppo.
Tra i molti argomenti trattati nella sua ampia e approfondita relazione, che ha toccato tutte le problematiche del variegato mondo dei trasporti, Giovanni Luciano ha anche rivendicato la determinazione della FIT a rappresentare al meglio, sfruttando le sinergie ed il peso politico che solo una grande Organizzazione come la nostra può garantire, tutte le variegate specificità lavorative presenti nei vari settori dei Trasporti, anche quelle professionalità apicali, come i Piloti, che un tempo si riconoscevano quasi esclusivamente nelle associazioni autonome.
Al dibattito ha partecipato anche il Coordinatore Nazionale FIT CISL Piloti, Com.te Alessandro Cenci, che ha rivendicato con orgoglio il consenso riscosso in categoria dalla nostra Organizzazione, frutto del costante impegno di tutti i Delegati della struttura Piloti e della crescente consapevolezza che di fronte al drammatico scenario economico attuale ed alle sfide della globalizzazione, nessuna tipologia professionale, da sola, può tutelare al meglio i propri interessi.
Nel suo intervento, oltre ad approfondire le cause della crisi e a proporre misure concrete per spezzare la drammatica spirale recessiva che sta impoverendo l'intero Paese, il Com.te Cenci ha richiamato i massimi vertici della FIT e della CISL a profondere il massimo impegno per arrivare, anche grazie ad un diretto coinvolgimento del nuovo Governo, ad un'equa regolamentazione del Trasporto Aereo Nazionale e ad un reale rilancio di Alitalia.
La situazione infatti, dopo la prevedibile fase positiva di cui il comparto beneficierà nella stagione estiva, rischia di divenire complicata a partire da Ottobre, in considerazione della scadenza del lock up per la vendita delle azioni Alitalia CAI ed in assenza di un credibile piano industriale che fornisca adeguate garanzie sul futuro della Compagnia.
In allegato il testo dell'intervento del Com.te Cenci, in cui viene anche richiesta una rapida e definitiva soluzione alla vicenda degli "esodati" della vecchia Alitalia LAI.