Archivio comunicati

02.07.2015
INCONTRO ALITALIA CITYLINER 24 GIUGNO
Comunicato

INCONTRO ALITALIA CITYLINER 24 GIUGNO
Il 24 giugno scorso si è tenuto l'incontro tra Alitalia CityLiner e le OO.SS. Confederali FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI ed UGL Trasporto Aereo.
I temi trattati sono stati l'Omogeneizzazione Contrattuale e le problematiche relative alla qualità dei turni e degli avvicendamenti di volo.
Sul primo punto, l'Azienda ha fornito una tabella retributiva comparativa tra PNT-PNC SAI e le omologhe categorie CYL, paragonando 50 ore SAI a 63 ore CYL (allegata alla presente - quanto in essa contenuto non è frutto di trattative né rappresenta accordi di alcun genere).
Abbiamo sottolineato, insieme alle altre OO.SS., l'approssimazione sia del metodo sia del contenuto di detta comparazione in quanto falsa il rapporto salario-lavoro, pur comprendendo che l'intento dell'Azienda è solo quello al momento di fornire una fotografia (da correggere) della situazione attuale.
E' stato quindi richiesto un paragone a pari ore dei dati di costo del lavoro di Alitalia SAI e CYL per poter ragionare su una vera alternativa che, in accordo con le altre OOSS e l'Azienda, avrà integralmente la struttura SAI.
Una volta che l'Azienda stabilirà e comunicherà definitivamente il budget che intende dedicare all'omogeneizzazione contrattuale CityLiner, si potrà comprendere finalmente il "quantum" da inserire nella struttura del CCL SAI, per calcolarne poi il "delta" con il CCL CityLiner. Le parti hanno concordato di aggiornare l'incontro al 6 luglio prossimo.
In merito al secondo punto, stante le numerose criticità nella turnazione e negli avvicendamenti, si è concordemente stabilito di indire un incontro dedicato nei prossimi giorni.
L'incontro di omogeneizzazione posticipato al 6 luglio rappresenta per noi la "deadline" oltre la quale non si potranno concedere ulteriori dilazioni. Se il budget stanziato sarà giudicato sufficiente, il confronto potrà proseguire costruttivamente, altrimenti non esiteremo a portare avanti tutte le azioni sindacali necessarie per sostenere questa delicata vertenza