Archivio ultime dalla FIT

09.10.2017
Trasporto ferroviario e Servizi
Incontro con la Società Italferr: illustrata la Nuova Organizzazione

In data 06 ottobre si è tenuto l'incontro tra le Segreterie Nazionali con la Società Italferr, per proseguire nel confronto sulle tematiche rinviate nell'ultima riunione dello scorso 8 settembre e per espletare la fase di informazione riguardante le modifiche organizzative introdotte di recente e di quelle previste nel breve termine.
La Responsabile delle Risorse Umane, preliminarmente, ha riferito che la finalità della riorganizzazione è quella di rendere più idoneo l'assetto strutturale della Società per affrontare al meglio le sfide presenti nel complesso e competitivo mercato nazionale ed internazionale in coerenza con gli indirizzi strategici posti dal piano industriale di FS.
Un ruolo determinate per raggiungere tale obiettivo viene assegnato alla nuova Direzione Strategie-Innovazione di sistemi che avrà il compito di pianificare le strategie industriali e di mercato, provvedere ad elaborare il Piano d'impresa aziendale, ricercare e sviluppare nuovi sistemi per rafforzare la competitività della società.
Sono intervenute modifiche nella Direzione Approvvigionamenti e Controlli che sostanzialmente assume un ruolo di terzietà rispetto alle Direzioni di Business per le attività di Validazione Progetti, Collaudi Statici e Analisi del Valore. A tale Direzione vengono affidati anche gli acquisti sia di competenza Captive che no Captive per creare sinergie ed un efficientamento dei costi.
Alla Unità Organizzativa delle Risorse Umane vengono attribuite maggiori ambiti di responsabilità e alle proprie dipendenze sono inserite tre unità di cui una esclusiva per le attività connesse ai mercati esteri e alla gestione del personale ivi impiegato.
Inoltre, è stata annunciata la prossima istituzione di una Direzione Pianificazione e controllo Progetti, struttura di coordinamento delle altre Direzioni con il compito di efficientare la pianificazione e monitorare le commesse.
Le Segreterie Nazionali, pur esprimendo condivisione per gli obiettivi posti dalla riorganizzazione, hanno evidenziato come dagli elementi rappresentati emerga esclusivamente un incremento del numero delle Direzioni e delle Unità Organizzative, mentre mancano riferimenti delle microstrutture che non consentono di verificare le ricadute sul personale prodotte dal nuovo assetto societario.
E' stato sottolineato anche che le responsabilità già previste nelle precedenti Unità Organizzative transitano nelle nuove UO, tutte meno che la struttura Sicurezza che sembrerebbe essere stata cancellata. Detta UO aveva come compito principale il presidio della sicurezza e la gestione di tutte le informazioni necessarie al miglioramento dei livelli di sicurezza nei cantieri. Inoltre era di supporto ed affiacamento ai RdL, CpP e CEL durante lo svolgimento delle proprie attività.
Pur con grandi sacrifici, con ridottissime risorse, la struttura aveva garantito nel corso degli ultimi anni un presidio sui cantieri che ha ridotto in maniera significativa, gli indici di gravità e frequenza degli infortuni ben al di sotto degli indici INAIL.
Per gli opportuni approfondimenti propedeutici alle verifiche da effettuare nei prossimi incontri sull'esistenza di un adeguato numero di addetti rispetto le attività da svolgere, sono stati richiesti i dati di dettaglio aggiornati della consistenza e dei profili del personale di tutte le strutture insieme a quelli dei volumi di produzione delle commesse ricevute per esaminare.
La società a tal proposito ha dichiarato che fornirà quanto richiesto dalle OS in tempi brevi e comunque dopo l'approvazione del budget del 2018 .
In merito al tema delle competenze di carattere economico da attribuire al personale, in particolare quelle per compensare la disponibilità che viene prestata durante le ore di riposo su richiesta d'intervento, la società ha rinviato la discussione a valle della definizione delle indennità per le Direzione Lavori.
Per finire, l'Azienda ha confermato che è in fase di attuazione il piano di sviluppo professionale del personale finalizzato a regolarizzare quelle posizioni maturate dai lavoratori prevedendo ad oggi di poter effettuare gli avanzamenti di livello nel settore impiegati entro il prossimo mese di novembre, mentre per il personale dell'area quadri si dovrà attendere l'inizio del 2018.
L'incontro si è concluso con l'affidamento di incontrarsi di nuovo entro il mese di novembre p.v. per i dovuti aggiornamenti sulle materie trattate.
Le Segreterie Nazionali