Archivio ultime dalla FIT

29.11.2017
Personale di terra
Informativa riunione Comitato Fondo solidarietà Trasporto Aereo

Fondo di Solidarietà Trasporto Aereo

Riunione del 29 novembre 2017

In data odierna, nei locali della Direzione Generale dell'istituto della Previdenza Sociale in Roma, si è riunito, regolarmente convocato, il Comitato del Fondo di Solidarietà del trasporto aereo e del sistema aereoportuale, per l'esame del seguente ordine del giorno: approvazione verbali del 25 luglio, 1 agosto e 12 settembre, comunicazioni del Presidente, rendiconto 2016, delibere di erogabilità: mobilità, integrazione prestazioni di durata, solidarietà e cassa integrazione.

Il Presidente, con l'avvio dei lavori, ha posto in votazione i verbali delle riunioni precedenti e ha illustrato ai consiglieri del Fondo il documento fornito dall'istituto sul rendiconto finanziario relativo all'anno 2016.

Dalla relazione del Direttore Generale, si acquisisce il bilancio consuntivo 2016 del Fondo, bilancio che si compone del conto economico e dello stato patrimoniale con i seguenti risultati di sintesi:

· Avanzo economico di 121 milioni di euro.

· Avanzo patrimoniale di 617 milioni di euro.

Per quanto attiene invece al capitolo delle spese, il prospetto di sintesi finanziaria delle entrate/uscite del Fondo aggiornato al 29 novembre 2017, unitamente al deliberato impegnato non ancora speso, fa registrare un residuo di cassa pari a 291 milioni di euro.

Nella disponibilità di cassa rimanente sono ricompresi gli importi economici utilizzati per le delibere che sono state approvate in questa sessione e che corrispondono a circa 9 milioni di euro.

Come anticipatovi con le note delle riunioni precedenti, il riferimento alla circolare applicativa al decreto interministeriale n°95269 del 2016, che ha chiarito sulle condizioni di accesso e sulla disciplina delle prestazioni, rimane per alcuni istituti ancora insufficiente sul quadro normativo.

Di fatto, sul tema della sospensione relativa alla prestazione di durata "biennio Aggiuntivo" il punto 5 della circolare Inps 97 del 2017, precisa che per garantirsi il riconoscimento della prestazione di durata debba permanere lo stato di disoccupazione e la condizione richiamata nell'art. 19 del decreto legislativo n° 150 del 2015.

Il decreto legislativo citato, ha disciplinato esclusivamente la sospensione del periodo di Naspi non prevedendo alcuna norma in favore della sospensione sulla prestazione di durata.

Il dibattito sostenuto su questo tema, tende a ottenere un chiarimento per la corretta interpretazione di questa formulazione che al momento, secondo l'interpretazione dell'Istituto, la sospensione segue le norme precedenti della mobilità, ma in ragione dell'abrogazione di questo ammortizzatore dal primo gennaio 2017, riteniamo per la certezza del diritto promuovere ulteriori approfondimenti.

Nell'approfondimento della documentazione, si è reso necessario avere chiarimenti su alcune delibere di reiezione, in quanto, le richieste di prestazioni di naspi classificate con la causale mobilità riferite a periodi successivi al 2016 sono state correttamente definite dall'istituto non conformi alla normativa in materia.

Presupposto che la classificazione risulta essere sbagliata, in quanto, l'istituto della mobilità è stato abrogato dal primo gennaio 2017, le aziende interessate, al fine di garantire il diritto dell'integrazione del reddito ai propri dipendenti, dovranno ripresentare la domanda con la giusta causale.

Per quanto attiene alla delibera di Alitalia Sai in Amministrazione Straordinaria, approvata nei mesi precedenti, i consiglieri del Fondo, hanno sollecitato l'Istituto in ragione dei mancati trattamenti economici dovuti per le integrazioni di cassa integrazione.

Pur considerando tutte le osservazioni derivanti dal confronto, i dirigenti dell'Istituto, preso atto del disagio evidenziato e nonostante le informazioni rappresentate dai singoli dipendenti per pagamenti a gennaio 2018, hanno comunque manifestato l'interesse dell'avvio della liquidazione ai trattamenti economici sin dalla prossima settimana.

In questa riunione ordinaria del Comitato, sono state predisposte le ratifiche delle delibere di cassa integrazione in giacenza al vecchio fondo speciale del trasporto aereo e l'approvazione delle domande di prestazione di durata, mobilità, naspi e di reiezione di competenza del fondo di solidarietà.

L'elenco delle aziende e compagnie aeree interessate all'approvazione di delibera del Comitato, è allegato alla presente nota.

La prossima riunione del Comitato di Solidarietà è programmata per il giorno 20 dicembre 2017 alle ore 11.00.

Area Contrattuale Trasporto Aereo