Archivio ultime dalla FIT

20.12.2017
Personale di terra
Informativa riunione Comitato Fondo solidarietà Trasporto Aereo

Fondo di Solidarietà Trasporto Aereo

Riunione del 20 dicembre 2017

In data odierna si è svolta l'ultima riunione dell'anno del Comitato Amministratore del Fondo di Solidarietà con la finalità di approvare quante più possibili domande di integrazione al reddito e domande di integrazione di durata di aziende e compagnie aree del settore.

Con l'occasione, al termine di un anno di intensa attività e nonostante le difficoltà burocratiche legate al confronto su alcune disposizioni normative, nonché su quelle gestionali dell'ente che in alcune fasi hanno reso più complesso l'iter procedurale, possiamo affermare nella somma delle azioni profuse e nelle molteplici difficoltà, di avere ricondotto l'attività corrente del Comitato all'ordinaria gestione operativa.

Per quanto attiene alle formalità di domande di aziende con ex lavoratori che hanno ultimato la prestazione madre relativa agli ammortizzatori sociali di Mobilità, Aspi /Naspi, nonché sull' incongruenze intervenute tra le parti sul trasferimento della documentazione dovuta che non ha permesso di liquidare le somme economiche spettanti agli interessati, nel confronto, in ragione dell'emergenza, abbiamo sollecitato la direzione affinché tali domande possano essere istruite e portate per l'approvazione finale nella prossima riunione del Comitato.

L' urgenza rappresentata pone in evidenza i disagi sociali delle persone coinvolte che, purtroppo, a causa di queste dinamiche burocratiche si trovano da giugno 2017 senza lavoro e prive del sostegno al reddito.

Nella fattispecie di ammortizzatori sociali, quali la cassa integrazione, in cui non è prevista l'anticipazione economica da parte delle aziende, abbiamo avuto già avuto modo di dire che i provvedimenti di integrazione, per il Comitato, rivestono sempre e comunque un carattere di urgenza.

Negli interventi formalizzati in tutte le riunioni e in particolar modo in quella del 29 novembre e quella odierna, abbiamo riconfermato l'emergenza per la popolazione di lavoratori coinvolti in questo provvedimento e in ordine dimensionale abbiamo sollecitato l'intervento per la popolazione dei lavoratori di Alitalia Sai in A. S. che da troppi mesi si trovano sprovvisti di tale integrazione.

Il Lavoro svolto dal Comitato e la pressione rappresentata dal Presidente che è stato quotidianamente in contatto con la direzione dell'Istituto, ha facilitato lo sblocco delle singole posizioni e l'avvio dei bonifici di pagamento contenenti le somme economiche per l'integrazione di cassa integrazione dovute prioritariamente ai lavoratori a zero ore e ai lavoratori posti in cigs a rotazione.

Il Presidente, dopo la richiesta di approvazione del verbale della riunione del mese precedente, ha relazionato sul prospetto di sintesi finanziaria delle entrate/uscite del Fondo aggiornato al 15 dicembre 2017.

Il risultato del monitoraggio delle spese unitamente al deliberato impegnato non ancora speso, fa registrare un residuo di cassa pari a 345 milioni di euro.

Nella disponibilità di cassa rimanente sono considerati gli importi economici impiegati per le delibere portate in approvazione nella riunione odierna per un totale di 64 milioni di euro.

In questa sessione ordinaria del Comitato, è stata predisposta la delibera di integrazione alla prestazione di mobilità appartenente alla compagnia aerea Tunis Air in giacenza al vecchio fondo speciale del trasporto aereo e l'approvazione delle delibere di integrazione di durata di competenza del fondo di solidarietà.

L'elenco delle aziende e compagnie aeree del settore interessate all'approvazione di delibera del

Comitato, è allegato alla presente nota.

La prossima riunione del Comitato di Solidarietà è programmata per il 14 febbraio 2018.

AREA CONTRATTUALE TRASPORTO AEREO

Roma, 20 dicembre 2017