Archivio ultime dalla FIT

27.06.2018
Trasporto ferroviario e Servizi
Incontro con la direzione produzione di RFI su diagnostica mobile e nuclei mezzi d’opera

Nella giornata di ieri si sono svolti due distinti incontri tra le Segreterie Nazionali e la Direzione Produzione di RFI inerenti i settori di attività della Diagnostica Mobile e dei Nuclei Mezzi D'Opera.

Nella prima riunione, presente anche la RSU 23 "Diagnostica e NOC", sono stati presi in esame gli esiti raggiunti dal tavolo tecnico, costituito da rappresentanti aziendali e di tutte le organizzazioni sindacali, per dare soluzione alle diverse problematiche riguardanti l'utilizzazione del personale di Condotta e addetto alla Verifica e al Post Processamento Dati.

Dal confronto che è seguito sono state trovate intese risolutive per la maggior parte delle criticità prospettate per entrambi i settori, mentre permangono ancora differenti posizioni sull'orario di lavoro del personale impiegato nella Verifica e al Post Processamento Dati.

A tal proposito la Società si è riservata di dare una risposta definitiva alla richiesta sindacale in un prossimo incontro a seguito di valutazioni interne.

A seguire è stata illustrata la riorganizzazione della struttura Fleet Manager, dipendente dai "Servizi per i Rotabili e per la Diagnostica", a cui fa capo la gestione del processo di manutenzione dei mezzi d'opera.

La proposta aziendale prevede la costituzione di 5 " Nuclei Territoriali" di diverse aree geografiche ognuno dei quali comprende 3 sedi di lavoro dislocate in altrettante Direzioni Territoriali Produzione.

L'organizzazione del lavoro all'interno di ciascun Nucleo prevede oltre al Responsabile, di livello professionale Q2, n. 2 Tecnici specializzati ( livello B) di supporto per le attività tecnico/amministrative, e un numero di Tecnici ( livello C) da determinare in base alle attività di competenza.

Da parte sindacale è stata contestato quanto prospettato perché non tiene nella giusta considerazione la realtà da tempo presente negli impianti dove una attività pregiata, che richiede oltre ad un elevato grado di professionalità anche l'assunzione di responsabilità, continua ad essere svolta indifferentemente da personale che riveste livelli professionali diversi senza alcun riconoscimento.

Al fine di poter effettuare una concreta discussione di merito è stata richiesto che venga fornita preventivamente la documentazione relativa ai dati del personale interessato dalla riorganizzazione, dei volumi di produzione suddivisi per impianto, degli aspetti procedurali e dei ruoli previsti per ogni singolo profilo.

La riunione pertanto è stata aggiornata a data da definirsi a breve.


La Segreteria Nazionale