Fondo solidarierà Trasporto Aereo

28.02.2017
Informativa riunione Comitato Fondo solidarieta trasporto aereo

Fondo di Solidarietà Trasporto Aereo
Riunione del 28 febbraio 2017
In data 28 febbraio, si è svolta la riunione del Comitato Amministratore del Fondo di Solidarietà convocato dal Presidente e dalla Segreteria degli Organi Collegiali dell'istituto Inps, sui temi relativi le comunicazioni e le delibere di erogabilità (mobilità, integrazione importo e durata di biennio aggiuntivo, solidarietà e Cigs).
Con l'apertura della riunione, il Presidente, ha comunicato ai Consiglieri del Fondo di avere ricevuto un documento dal presidente di un comitato denominato, compagnie aeree minori, con il quale si recrimina la possibilità di conseguire un riconoscimento delle prestazioni integrative dovute per il biennio aggiuntivo di ventiquattro mesi, anche per le compagnie aeree minori in fallimento.
Si tratta in ogni caso, di aziende e compagnie aeree minori che hanno beneficiato di ammortizzatori ordinari e che si trovano in fallimento, o in amministrazione concordata, o in liquidazione, ma con il documento unico di regolarità contributiva (DURC) scaduto e con requisiti del decreto interministeriale del 7 aprile 2016 non idonei.
L'istituto ha già risposto, anche se sul punto specifico che è stato motivo di dibattito in più riunioni del Comitato, la norma dell'art. 5 del decreto interministeriale non chiarisce in quali casi si possa ripresentare una domanda respinta o irregolare soprattutto per le aziende che si trovano nelle condizioni di cui sopra.
Tale vuoto nella normativa necessità di essere colmato con la pubblicazione di una specifica circolare applicativa al decreto interministeriale che, il Comitato Amministratore del Fondo, rivendica per la gestione delle annose e note criticità in essere e per ristabilire le difformi posizioni tra i consiglieri e l'istituto.
Purtroppo le posizioni continuano a essere di evidente contrasto, in quanto, l'istituto continua a introdurre tra i punti all'ordine del giorno domande di reiezioni per mancanza di requisiti e irregolarità contributiva, circa 100, generando con la propria insistenza esclusivamente tensione nel Comitato e disagi ai lavoratori di queste aziende che attendono risposte concrete da troppo tempo.
Sul tema delle spese, il Presidente, ha esposto ai consiglieri del Fondo la sintesi delle entrate/uscite aggiornate al 21 febbraio 2017, che unitamente al deliberato non ancora utilizzato e ai risparmi di spesa, il Fondo, alla data odierna, acquisisce una disponibilità di cassa pari a 242 milioni di euro.
Nella disponibilità di cassa rimanente sono stati sottratti gli importi economici delle delibere di mobilità e di cassa integrazione, approvate in data odierna, per un importo complessivo pari a 9,3 milioni di euro.
Il Comitato ha approvato nella riunione odierna, le delibere d'integrazione al reddito delle domande di mobilità ordinaria per l'intero periodo, le delibere delle domande di prestazioni di durata (biennio aggiuntivo) le delibere delle domande di cassa integrazione straordinaria e le delibere di reiezione che presentavano duplicazione di domanda.
Per quanto attiene alle domande di reiezione soggette a interpretazione della normativa, i consiglieri del Comitato, con il sostegno del Presidente, hanno ritenuto di non approvare le stesse in attesa dell'imminente circolare applicativa.
Tutte le aziende e compagnie aeree che hanno beneficiato dell'approvazione delle delibere nella riunione odierna, sono ricomprese nella tabella allegata alla presente nota.
La prossima riunione del Comitato di Solidarietà è stata pianificata per il giorno 28 marzo 2017.