Archivio comunicati

18.12.2019
Incontro con la Direzione Produzione su modifiche organizzative
Comunicato

Nella giornata di ieri si è svolto l'incontro tra le Segreterie Nazionali e la Direzione Produzione di RFI avente per oggetto delle modifiche all'attuale struttura organizzativa che saranno attuate prossimamente.

Il Direttore Produzione ha anticipato che saranno istituite due nuove macro strutture denominate "Direzione Fabbricati Viaggiatori" e "Interlocking Building" finalizzate rispettivamente al miglioramento dei servizi nell'ambito delle stazioni e all'internalizzazione della costruzione di apparati ACC e ACC-M.

Nella nuova Direzione Fabbricati Viaggiatori insieme alle strutture di Network 600 Stazioni confluiranno le altre articolazioni presenti in Direzione Produzione dedite a garantire i servizi nelle stazioni. A livello territoriale la direzione si articola in 5 Aree Fabbricati (Nord-Ovest, Nord-Est, Tirrenica, Adriatica e Sud) aventi ognuna come giurisdizione tre DTP. In ciascuna Area Fabbricati sono presenti 3 strutture micro di Terminali e Servizi, una per realtà territoriale (DTP), da cui dipendono tre reparti gestionali. All'interno del reparto Gestione Manutenzione Ordinaria viene inserita la sala controllo degli impianti di servizio, mentre in quella di Impianti e Sicurezza confluiranno i Responsabili di Esercizio degli impianti elevatori e traslatori. I 15 reparti relativi a quest'ultima attività, di cui è stata fornita l'attuale situazione dei livelli professionali dei responsabili, dipenderanno dalla struttura centrale di Ingegneria e Servizi.

La nuova struttura di Interlocking Building, alle cui dipendenze passerà il personale attualmente impegnato esclusivamente in attività di costruzione ACC e ACC-M, si articolerà sul territorio in Area Nord e Area Centro Sud ciascuna delle quali avrà sotto la propria giurisdizione impianti presenti in diverse DTP. A dimostrazione della reale volontà di internalizzare tale attività, da parte della società è stato confermato che saranno destinate al potenziamento di dette strutture 150 unità del personale neoassunto in fase di formazione.

La nuova organizzazione presentata non comporterà alcuna variazione della sede di lavoro per il personale coinvolto nel cambio di dipendenza tra strutture.

Per la definizione della composizione quantitativa e qualitativa delle microstrutture, di cui nella documentazione aziendale sono stati indicati solo i livelli professionali delle posizioni dei responsabili, è stata programmata l'attivazione di un confronto da tenersi entro il prossimo mese di febbraio 2020.


Roma, 18 dicembre 2019

Le Segreterie Nazionali