COMUNICATI STAMPA

06.02.2015 ore 12:17
Ufficio Stampa
Ilva, Olivieri: Forte preoccupazione per la sua flotta. Le navi si stanno fermando

"Esprimiamo forte preoccupazione per le notizie che ci stanno giungendo in queste ore dalle navi dell'Ilva, relative a scarsità di bunker e all'arrivo di fermi amministrativi. A quanto ci risulta c'è già stato il primo sequestro che riguarda il pusher tug Corona Australe presso il porto di Ravenna", con queste parole Giovanni Olivieri, Coordinatore nazionale della Fit-Cisl per il Trasporto marittimo, commenta gli sviluppi della vicenda Ilva.

"Purtroppo la nostra richiesta di incontro urgente fatta all'azienda non ha avuto risposta, per cui la rinnoviamo - prosegue Olivieri - Sottolineo che stiamo parlando del futuro di 196 marittimi italiani e 14 amministrativi. Ci organizzeremo per visitare i mezzi nei porti italiani e faremo di tutto per salvaguardare gli interessi degli equipaggi".

Aggiunge il Coordinatore nazionale: "Non va neanche dimenticato che l'Ilva ha grossi debiti con vari armatori italiani".

"Da parte nostra - conclude Olivieri - non intendiamo abbassare l'attenzione sulla vicenda, per cui continuiamo a seguirne gli sviluppi passo passo".

IL TUO CONTRATTO
  • 06.06.2017
    Contratto integrativo Cin Tirrenia amministrativi/marittimi.
  • 01.07.2015
    Verbale di accordo per il rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro del settore marittimo