Martedì 24 Maggio 2022 - 21:59

Covid, Sindacati a Giovannini: Rinnoviamo richiesta incontro su aggressioni nei trasporti

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / Covid, Sindacati a Giovannini: Rinnoviamo richiesta incontro su aggressioni nei trasporti
Comunicati Stampa - Covid, Sindacati a Giovannini: Rinnoviamo richiesta incontro su aggressioni nei trasporti

30 Dicembre 2021

“Ancora una volta abbiamo scritto al Ministro Enrico Giovannini per essere ricevuti sul tema dell’escalation di aggressioni alle lavoratrici e ai lavoratori impiegati sui mezzi pubblici nei controlli previsti dal decreto anti-Covid dello scorso 23 dicembre”. È quanto dichiarano i segretari generali di Filt-Cgil Stefano Malorgio, FIT-CISL, Salvatore Pellecchia e Uiltrasporti Claudio Tarlazzi, che proseguono: “in particolare, ci riferiamo al controllo, in vigore fino alla fine dello stato di emergenza, dell’obbligo di indossare le mascherine Ffp2 su tutti i mezzi di trasporto e per tutta la durata del viaggio. I recentissimi episodi di cronaca, ormai con frequenza giornaliera, rendono necessario un intervento immediato del Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili per tutelare l’incolumità fisica del personale di front line e dei passeggeri che rispettano le regole e per prevenire ulteriori episodi di aggressioni e infortuni sul lavoro”.

“La tracciabilità del passeggero sul trasporto pubblico locale, la necessità di rendere più stringenti le norme sul fermo dei soggetti violenti per non consentire loro una reiterazione del reato, un incremento delle forze dell’ordine a bordo dei mezzi – sottolineano i tre Segretari generali – sono alcune delle proposte che abbiamo già presentato al tavolo sul Protocollo contro le aggressioni al personale. Riteniamo altresì fondamentale, nelle more dell’entrata in vigore di efficaci provvedimenti atti a scoraggiare le aggressioni, intervenire nell’immediato attraverso la sospensione, in tutti i servizi di trasporto persone, dell’attività di controllo, quando il personale non è affiancato dalle forze dell’ordine”.

“Per tali ragioni – concludono Malorgio, Pellecchia e Tarlazzi – e per ribadire le motivazioni e preoccupazioni delle nostre richieste chiediamo un nuovo incontro urgente E considerando le nostre precedenti richieste di incontro sui temi dei trasporti, rimaste ad oggi inevase, se il Ministro sceglierà ancora una volta la linea del silenzio, adotteremo tutte le azioni del caso”.

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail [email protected]