Domenica 04 Dicembre 2022 - 09:38

Anas, arrivano 500 assunzioni entro fine anno

Documenti

Documenti / Anas, arrivano 500 assunzioni entro fine anno
Documenti - Anas, arrivano 500 assunzioni entro fine anno

29 Luglio 2022

Nella giornata di ieri si è svolto l’incontro previsto sul piano occupazionale con il Direttore Risorse Umane ed il Responsabile Relazioni Industriali di Anas, che fa seguito all’incontro del 6 giugno scorso, in cui Anas ha presentato il Piano Industriale ed un piano occupazionale che nel quadriennio 2022-2025 prevede l’inserimento di n. 3.300 risorse a tempo indeterminato.

Il Direttore RU Anas ha aperto l’incontro illustrando i dati attuali dell’organico Anas, che a giugno 2022 è pari a circa 6.900 risorse (al netto degli stagionali) di cui circa 5.400 risorse allocate nelle StruFure Territoriali e 1.500 circa in Direzione Generale. 

Il trend assunzionale dal 2018 a giugno 2022 ha visto un saldo positivo, tra entrate ed uscite del personale dipendente pari a circa 1.000 unità e questo è sicuramente motivo di soddisfazione per il sindacato, anche se le rivendicazioni delle scriventi, negli ultimi anni, sono state improntate, oltre che all’implementazione del personale tecnico ed amministrativo, soprattutto ad un più̀ corposo e coraggioso piano complessivo volto all’implementazione del personale di esercizio, nei confronti del quale continuiamo a rilevare le maggiori criticità̀ e carenze sui territori. 

La società ha illustrato, per l’anno 2022, un piano di sviluppo degli organici che, tra nuovi inserimenti e trasformazioni contrattuali, prevede in totale l’assunzione di 1.104 risorse, di cui 549 a tempo indeterminato (27tt nuovi assunti e 273 trasformazioni dai tempi determinati), 248 tempi determinati e 307 risorse su commessa, con una percentuale del 90% circa nel settore tecnico/ esercizio e circa il 10% di amministrativi. Gli inserimenti di risorse umane già̀ registrate sino a giugno 2022 sono in totale 50tt, quelle da assumere entro dicembre 2022 saranno invece n. 598. 

La società̀ ha inoltre dichiarato che, tali risorse, saranno quasi totalmente assunte nelle strutture territoriali; tale indicazione è stata molto apprezzata in quanto in linea con gli obiettivi che il sindacato ha rappresentato negli anni. 

Infine, la società̀ è intervenuta nella verifica delle assunzioni riservate alle categorie protette, monitorando sia la situazione esistente che le programmazione futura. 

Per il 2023 l’obiettivo sarà̀ quello di incrementare le percentuali di assunzioni a tempo indeterminato trovando accorgimenti normativi che potranno agevolarne l’inserimento in azienda. 

Inoltre Anas ha manifestato il proprio interesse nel voler sostenere la parità̀ di genere mettendo in atto tutte le azioni necessarie per garantire equità̀ tra uomini e donne incrementando il numero di queste ultime ad oggi inferiore rispetto alla classe maschile. 

Le OO.SS. hanno comunque posto l’attenzione sulla necessità di procedere all’inserimento di nuovo personale rispettando i dovuti passaggi contrattuali che prevedono prima l’allocazione del personale, già̀ da anni in forza in ANAS, che ha avanzato richiesta di trasferimento a vario titolo e di valorizzazione delle risorse interne secondo le riserve contrattuali previste dal ccnl Anas per la copertura dei posti vacanti. La società̀ non solo ha condiviso tale impostazione, tra l’altro già̀ prevista dal ccnl, ma ha dichiarato che la valorizzazioni delle risorse interne è una priorità̀ per la società̀. 

Per quanto riguarda le selezioni esterne già̀ da tempo conclusesi e per le quali è stata stilata una graduatoria di idonei, si è chiesto di procedere al loro utilizzo per le prossime assunzioni, in linea con i fabbisogni presenti sul territorio e con l’esigenza di non vanificare lo sforzo fatto da ANAS per l’organizzazione e l’avvio dei medesimi processi selettivi. La società̀ ha comunicato che l’utilizzo di tali graduatorie è in corso nelle regioni dove si è verificato il fabbisogno, ed in caso di esaurimento degli idonei, sta utilizzando anche le graduatorie di altre regioni per ottimizzare al meglio tale processo selettivo. 

Le parti hanno infine condiviso la necessita di aggiornarsi ad una verifica a consuntivo del Piano Occupazionale rispetto a quanto programmato. 

Roma 29 luglio 2022
LE SEGRETERIE NAZIONALI 

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail [email protected]