Archivio Comunicati stampa

08.06.2018 ore 12:51
Ufficio Stampa
Enav, Fit-Cisl: Piano industriale da correggere

"Anche noi siamo rammaricati del fatto che abbiamo dovuto fare lo sciopero ma il piano industriale secondo noi è troppo concentrato sugli efficientamenti e non sufficientemente sugli investimenti e sul miglioramento delle condizioni dei lavoratori ", così dichiara la Fit-Cisl, in risposta alle dichiarazioni di Enav e in merito allo sciopero indetto per oggi.

"D'altra parte - prosegue la Federazione cislina - non ce ne stupiamo più di tanto: il piano infatti risente del fatto che nella compagine societaria c'è anche un azionariato esterno, per cui è giunta al pettine la contraddizione di una società strategica e di pubblico interesse nel settore del controllo e della gestione dello spazio aereo italiano.

Quanto al riferimento nel comunicato dell'azienda agli adeguamenti alle mutate situazioni dell'Europa in merito alle trasformazioni in atto nel controllo del traffico aereo, non ci risulta che alcuni elementi previsti dal piano di Enav siano stati già presi in considerazione anche a livello europeo, ma su questo faremo i necessari approfondimenti".

Conclude la Fit-Cisl: "Per quanto ci riguarda, la trattativa deve proseguire e ciascuno degli stakeholder deve puntare, responsabilmente, al superamento delle ricadute negative sulle persone che il piano industriale ipotizza".