Archivio Comunicati stampa

09.11.2019 ore 13:58
Ufficio Stampa
Sicurezza Ferrovie, Fit-Cisl: Rfi intervenga in Liguria

"Rfi deve intervenire celermente in Liguria per superare le criticità delle infrastrutture ferroviarie regionali", così dichiara la Fit-Cisl".

"Dopo numerosi quanto inutili tentativi di dialogo, la Fit-Cisl Liguria - spiega la Federazione nazionale cislina - ha indetto uno sciopero per il prossimo 11 novembre, assieme ad altre sigle, per sollecitare l'intervento della DTP, la struttura regionale competente di Rfi, su numerose problematiche presenti nella rete regionale. Ma nonostante ciò la DTP Liguria di Rfi continua snobbare il sindacato e a non fornire adeguate e concrete risposte. Chiediamo quindi al livello nazionale dell'azienda di intervenire prontamente prendendo in mano la situazione, vista la delicatezza del tema e considerata l'importante campagna di sensibilizzazione portata avanti dai massimi vertici di Rfi, che vede come testimonial lo stesso Amministratore Delegato".

"Infine - conclude la Fit-Cisl - il tema della sicurezza e le relative campagne di sensibilizzazione non possono rimanere circoscritte a un gruppo ristretto di addetti ai lavori di Rfi, ma devono essere estese a tutti gli operatori della mobilità, imprese appaltatrici comprese, e devono coinvolgere oltre all'Agenzia per la sicurezza delle ferrovie (Ansf/Ansfisa) anche l'Autorità di regolazione dei trasporti (Art). Solo promuovendo una vera cultura della sicurezza e della prevenzione potremo avere un sistema dei trasporti più sicuro e puntare all'obiettivo di ridurre gli infortuni a zero"