Archivio documenti

04.12.2014
REGOLAMENTO REFERENDUM CCNL TRASPORTO AEREO
Documento

REGOLAMENTO
Articolo 1
PARTI PROMUOVENTI E SCOPO DELLA CONSULTAZIONE
La consultazione referendaria è indetta dalle Organizzazioni Sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL,UILTRASPORTI, UGL Trasporto Aereo che intendono sottoporre al voto della categoria le intese
siglate relative alla Parte Generale e alle sezioni specifiche ad oggi sottoscritte del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Trasporto Aereo.
La consultazione sarà effettuata nei giorni 9-10-11-12-13 e 15 dicembre 2014.
Articolo 2
GESTIONE DELLA CONSULTAZIONE
2.1 Viene istituito un Comitato Nazionale composto da 4 componenti per ogni Organizzazione Sindacale stipulante, con il compito di presiedere allo svolgimento della consultazione e
proclamarne i risultati.
La sede del Comitato Nazionale è fissata presso la Segreteria Nazionale della FILT-CGIL in via Morgagni, 27 tel. 06-440761, fax 06-44243164, e-mail referendum@filtcgil.it.
2.2 In ogni Regione viene istituito un Comitato Regionale, con lo scopo di coordinare a quel livello i lavori relativi al referendum, certificarne il regolare svolgimento e di rapportarsi con
il Comitato Nazionale, al quale dovranno essere inoltrati i risultati della consultazione.
2.3 I seggi dovranno essere costituiti da almeno 3 componenti, tra i quali eleggere il Presidente.
Essi avranno il compito di presiedere a tutte le operazioni di voto e di compilare il verbale dei risultati che trasmetteranno tempestivamente ai Comitati Regionali.
Articolo 3
OPERAZIONI DI VOTO
3.1 I seggi si insedieranno a partire dalle ore 09,00 del giorno 9 dicembre 2014 allo scopo di predisporre tutto il necessario per il regolare svolgimento della consultazione;
3.2 I seggi saranno aperti per le operazioni di voto:
 9 dicembre 2014 dalle ore 14,00 alle ore 18,00
 10 dicembre 2014 dalle ore 09,00 alle ore 18,00
 11 dicembre 2014 dalle ore 09,00 alle ore 18,00
 12 dicembre 2014 dalle ore 09,00 alle ore 18,00
 13 dicembre 2014 dalle ore 09,00 alle ore 18,00
 15 dicembre 2014 dalle ore 09,00 alle ore 14.00
Orari diversi potranno essere decisi dai singoli Comitati Regionali sulla base di specifiche esigenze aziendali e lavorative e pubblicizzati con congruo anticipo, ferma restando la
chiusura alle ore 14,00 del 15 dicembre 2014.
3.3 Per consentire la possibilità di voto a tutti i lavoratori interessati, si organizzeranno inoltre seggi volanti che, nell'ambito delle date e degli orari di cui al punto 3.2 del presente
articolo, dovranno raggiungere gli impianti dislocati nei siti aeroportuali o in altre sedi.
3.4 Le votazioni si svolgeranno su schede stampate a colori dai Comitati Regionali, conformemente ai modelli forniti dal Comitato Nazionale.
La votazione avverrà su apposite schede differenziate per colore per ognuna delle 6 sezioni.
Le schede verranno distribuite dal Comitato Regionale in base al numero dei lavoratori esistenti nella giurisdizione dei relativi seggi e dovranno essere controllate e firmate da
almeno due componenti di ciascun seggio.
Per l'identificazione dei votanti è sufficiente la tessera aziendale o un documento di riconoscimento.
Le schede firmate e non utilizzate verranno restituite al Comitato Regionale insieme a quelle votate in plichi separati.
Durante la sospensione notturna delle operazioni di voto le urne dovranno essere sigillate e custodite in appositi locali chiusi a chiave e sigillati.
Articolo 4
VALIDITA' DELLA CONSULTAZIONE
Hanno diritto al voto tutti i lavoratori dipendenti a cui si applicano le diverse parti specifiche o i dipendenti delle imprese che alla data del referendum abbiano formalmente aderito ai testi
sottoscritti (Parte Generale e/o Parte Specifica). Partecipano al voto anche i lavoratori con contratti di lavoro non a tempo indeterminato in forza alle imprese citate (a titolo di esempio: tempi
determinati, apprendisti).
Articolo 5
MODALITA' DI VOTO
I lavoratori delle quattro sezioni che hanno sottoscritto la parte specifica (Assocontrol, Assaereo, Assaeroporti e Assocatering) avranno una scheda contenente il doppio quesito: uno riguardante
l'approvazione della Parte Generale sottoscritta il 2.8.2013, l'altro relativo alla propria sezione specifica.
I lavoratori delle due sezioni che non hanno ancora sottoscritto la parte specifica (Assohandlers e Fairo) avranno una scheda con all'interno il solo quesito riguardante l'approvazione della Parte
Generale.
Le schede contrassegnate da colori diversi agevolano le modalità di voto e possono essere collocate in una unica urna.
Articolo 6
OPERAZIONI DI SPOGLIO
6.1 L'apertura delle urne e lo spoglio delle schede avverranno il 15 dicembre 2014, immediatamente dopo la chiusura delle operazioni di voto.
6.2 Il Presidente di seggio, compiuto lo spoglio e redatto il verbale, comunicherà immediatamente il risultato al Comitato Regionale di competenza, al quale dovrà
successivamente inviare tutto il materiale della consultazione (schede votate, schede inutilizzate, verbali, ecc.). I Comitati Regionali dovranno comunicare tempestivamente, e
comunque entro la sera del 15 dicembre, i risultati della consultazione al Comitato
Nazionale.
Il verbale di spoglio e quello di eventuale contenzioso dovranno essere consegnati al Comitato Regionale entro 24 ore dalla chiusura del seggio.
I Comitati Regionali provvederanno a verificare la corrispondenza dei dati e conserveranno il materiale per 30 giorni.
Articolo 7
VALIDITA' DEL VOTO
Il voto si esprime apponendo una croce su uno solo dei due riquadri. Qualsiasi altra espressione di voto rende nulla la scheda.
Articolo 8
PROCLAMAZIONE DEI RISULTATI
8.1 L'esito della consultazione è determinato dalla maggioranza delle preferenze espresse, su base nazionale, su ciascuno dei quesiti proposti: Parte Generale e Sezioni specifiche.
8.2 Il risultato definitivo sarà proclamato dal Comitato Nazionale.
Articolo 9
RICORSI
Gli eventuali ricorsi verranno presentati per iscritto al Comitato Regionale.
Il termine ultimo per la presentazione di eventuali ricorsi è fissato entro il quinto giorno dalla proclamazione dei risultati.
Il Comitato Regionale si pronuncerà nel merito dei ricorsi entro i successivi 5 giorni