Archivio documenti

05.06.2015
Incontro alla Regione Lazio sul progetto di ricollocazione lavoratori Alitalia CAI licenziati nel 2014
Comunicato

Contratto di ricollocazione Alitalia CAI
Si è svolta in data 04 giugno 2015 presso l'Assessorato al Lavoro della Regione Lazio, una riunione finalizzata al Progetto Regionale dedicato al contratto di ricollocazione riservato agli ex lavoratori di Alitalia CAI, licenziati nel 2014.
La riunione presieduta dall'Assessore al Lavoro Lucia Valente e partecipata da tutte le componenti sindacali del settore, si è resa necessaria per l'illustrazione dello stato d'avanzamento del progetto finanziato dal Ministero del Lavoro per circa 8,6 milioni di euro e inserito tra l'altro, in un quadro normativo europeo di contrasto agli effetti della globalizzazione (F.E.G.).
Il progetto avrà un duplice scopo, la promozione d'iniziative orientate a una ricollocazione diretta rivolta a processi di assunzioni in relazione allo specifico skill professionale dei soggetti in favore dell'imprese e quello di una ricollocazione indiretta, ovvero, la proposta di assunzione che si dovrà conseguire tramite l'azione svolta dai soggetti accreditati in Regione Lazio "agenzie del lavoro" per ulteriori settori industriali.
Il progetto include la possibilità di una formazione professionale "on demand" a sostegno degli ex lavoratori che intenderanno ricollocarsi con figure professionali maggiormente performanti e tramite il finanziamento ottenuto, sarà possibile riconoscere dei bonus economici alle imprese che proporranno contratti a maggiore scadenza o assumeranno lavoratori o lavoratrici over 50.
Tutti i contratti di assunzione saranno effettuati secondo la legislazione vigente (Jobs Act).
Le adesioni al progetto da parte dei soggetti interessati dovranno sopraggiungere nel periodo compreso tra 11/06/2015 e il 06/07/2015 attraverso modulistica on-line predisposta dalla Regione Lazio o attraverso l'iscrizione presso tutti i Centri per l'Impiego; sul sito della Regione Lazio si potranno trovare anche tutte le informazioni specifiche sull'argomento.
Il periodo programmato dal 15 luglio al 25 agosto, sarà riservato alle manifestazioni di interesse inoltrate dalle aziende interessate alle ricollocazioni e in funzione degli obiettivi prestabiliti, si avvierà successivamente la fase dei colloqui individuali con i lavoratori selezionati.
La Fit Cisl, sostenendo l'iniziativa rivendicata e concretizzatasi nell'accordo quadro del 12 luglio 2014 al Ministero dei Trasporti, ha manifestato l'apprezzamento dell'iniziativa svolta dalla Regione Lazio, che ha permesso l'avvio del progetto ma ha anche sollevato osservazioni di carattere sociale in merito all'instabilità di sistema dell'industria del trasporto aereo, alla precarietà del lavoro aeroportuale, alla situazione di disoccupazione certificata di centinaia di lavoratori e lavoratrici del settore dell'Handling che hanno perso il proprio posto di lavoro nel 2014.
La vertenza della società Groundcare, l'impegno assunto il 27 novembre 2014 dalla Regione per la costituzione di un bacino di riferimento di ex lavoratori da ricollocare in aziende del settore, non può rimanere senza risposta.
La Fit Cisl, partendo da questa prospettiva, ha sollecitato l'assessore al lavoro della Regione Lazio, ad assumere iniziative volte alla costituzione di una cabina di regia regionale, che preveda, nella stessa, anche la partecipazione dei dirigenti sindacali, comunque finalizzata al governo delle politiche sociali per il territorio, per promuovere l'attività dell'industria del trasporto aereo e per individuare strumenti di politica attiva finalizzata al reinserimento degli ex lavoratori nel mondo del lavoro.
Roma, 5 giugno 2015
Dipartimento Nazionale Trasporto aereo