Archivio documenti

05.03.2014
Nuovo Trasporto Viaggiatori
Comunicato

Nella tarda serata di ieri si è concluso, con la sottoscrizione di tre accordi, il lungo confronto sindacale con l'azienda.

Rimodulando ampiamente da parte sindacale le prime ipotesi aziendali, sono stati definiti gli accordi sul PdR 2013, sulla solidarietà, sull'adeguamento dei livelli retributivi.

Il PdR 2013 sarà erogato interamente e i lavoratori, in base ad una scelta volontaria, potranno optare per tre soluzioni: la prima è relativa al pagamento cash del premio di risultato lordo in un'unica soluzione; la seconda è l'opzione che concerne la destinazione dal 30% al 50% del valore del PdR al welfare; la terza riguarda la destinazione dal 51% al 100% del PdR al welfare.

Le tre opzioni prevedono: nel primo caso l'erogazione del PdR 2013 con valori previsti dal C.A. a maggio 2014; la seconda e terza opzione prevedono la scelta di destinare una parte o l'intero PdR al welfare integrativo, in tali ultimi casi è aggiunto, alla quota destinata al welfare, un incentivo che va dal 5 % al 10% dipendentemente dalla quantità di PdR optato.

È stata stipulata anche la solidarietà con cui dal lato del lavoro, si sono evitati 80 licenziamenti (che interessavano i lavoratori di tutti i settori produttivi) e si è messa in sicurezza l'occupazione. È stata stabilita una riduzione dell'orario di lavoro dell'8% come valore medio.

Nell'accordo è previsto un sistema di monitoraggio mensile serrato ed affidato prevalentemente alle RSA e alle Segreterie Nazionali, attraverso il quale sarà possibile controllare con rigore l'applicazione della solidarietà ed apportare correttivi alle eventuali distorsioni nell'impiego della solidarietà.

Sono stati adeguati, compatibilmente con la fase critica economico-finanziaria dell'azienda, i livelli contributivi così come prevede il C.A. di NTV.

A tale proposito è stato individuato un percorso finalizzato a determinare le condizioni per approdare, alla scadenza naturale dei contratti, nel sistema contrattuale della Mobilità/Attività Ferroviarie.

Sono stati anche definiti nello stesso accordo dei percorsi di confronto sulle questioni più impellenti che riguarderanno più in generale la gestione dell'organizzazione del lavoro.

Il sindacato ritiene che, tenuto conto soprattutto del contesto entro cui sono stati realizzati gli accordi, questa fase si è chiusa positivamente.

È altrettanto fondamentale avviare, al più presto, un periodo di confronto sindacale costruttivo ed efficace che consenta di risolvere fattivamente le problematiche del lavoro che sono rimaste pendenti.

scarica comunicato unitario