Archivio documenti

25.03.2019
Confronto con Trenitalia su problematiche inerenti la Sicurezza
Comunicato

Si è svolto nella giornata odierna l'incontro con il Resp. Relazioni Industriali di Trenitalia con la presenza della Direzione Tecnica, della Dplh e della Dpr per affrontare le tematiche inerenti la sicurezza, così come previsto dall'accordo del 18 marzo u.s.
L'incontro ha principalmente avuto carattere interlocutorio, con l'azienda che ha presentato i ritorni d'esperienza sulla DEIF 4.10 così come le proposte di modifica introdotte all'ordine di servizio in merito alla procedura di partenza treno e alla vendita di titoli di viaggio AV senza la certezza del posto a sedere.

Nel periodo di vigenza della DEIF 4.10 sono state evidenziate due singolari criticità, solo in DPLH, che si realizzano, in fascia notturna, una nelle stazioni di confine con materiali provenienti dall'estero e l'altra nel momento della ricomposizione del
materiale traghettato a Villa San Giovanni.

L'azienda ha sottolineato come solo in tali casi vi sia una fortissima difficoltà a gestire la problematica. Infatti l'orario e la tipologia del materiale coinvolto (letti e cuccette) impedisce la sostituzione del convoglio stesso.

Come OO.SS., nel ricordare la necessità di mantenere inalterato lo standard di sicurezza raggiunto, abbiamo suggerito di integrare la squadra di scorta fino alla prima stazione idonea alla soluzione del problema.

Per quanto riguarda gli altri due ordini di servizio abbiamo manifestato la nostra contrarietà in merito, considerato che entrambe hanno già generato diverse criticità tra personale di bordo e clientela, con il rischio di introdurre ulteriori problematiche in fase di partenza treno.

Inoltre come OO.SS., in relazione alla DOCS 45.1 (formazione patente A4), considerando che tale abilitazione è legata alle procedure di soccorso al macchinista, abbiamo ribadito la richiesta di coinvolgere nel processo abilitativo tutto il personale di bordo e non solo quello neoassunto con contratto di apprendistato professionalizzante.

Le parti si sono quindi aggiornate per il prosieguo e per i necessari approfondimenti.

Roma, 25 marzo 2019

Le Segreterie Nazionali