Archivio documenti

26.01.2021
Sciopero Mist ovvero come esasperare i lavoratori
Comunicato

E' da poco iniziato lo sciopero da parte dei lavoratori di MIST, a cui va il nostro ringraziamento per la forte partecipazione nei vari cantieri sparsi per l'Italia nonostante l'Azienda e il Polo Mercitalia abbiano messo in atto tutte quelle azioni per cercare di ridurre l'impatto dello stesso.

Azioni come la richiesta di acquisire preventivamente dai lavoratori l'adesione allo sciopero, la reiterazione di comandi illegittimi, le forzature, sono tutte le azioni messe in campo dalla società e dal Polo Mercitalia che, invece di prodigarsi nella risoluzione delle problematiche sollevate dal sindacato, non fanno altro che esasperare i lavoratori e alimentare un pesante clima di rancore.

I lavoratori scioperano per rivendicare un contratto aziendale fermo da 15 anni e lontano "anni luce" da quello di tutti gli altri ferrovieri del Gruppo FSI, il riconoscimento professionale in merito alle nuove attività ,il superamento delle storture e le differenze stipendiali, che riconosca il lavoro, le responsabilità e le competenze dei tanti profili professionali che contribuiscono a pieno titolo all filiera del trasporto ferroviario merci e viaggiatori nei terminal e negli interporti, negli scali e nelle officine.

Considerato l'assenza di una apertura del confronto da parte del Polo Mercitalia e degli atti insensati messi in atto, nei prossimi giorni proclameremo una seconda azione di sciopero di 24 ore , perché riteniamo che questa sia la giusta risposta ad una classe Dirigente che pensa di governare con arroganza nonostante la parte Sindacale negli anni abbia dimostrato grande senso di responsabilità e lo continuerà a dimostrare !
.
Abbiamo iniziato la lotta per un Contratto più equo e più giusto, continuiamo a crederci !


26 gennaio 2021

Le Segreterie Nazionali