Archivio documenti

01.06.2016
Autostrade, sindacati: Sciopero confermato. A quando i dividendi ai lavoratori?
Documento

È confermato lo sciopero nazionale di tutti i lavoratori del settore autostrade per il rinnovo del contratto collettivo nazionale Autostrade e Trafori. Ne danno notizia Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Sla-Cisal e UglTrasporti. La protesta è prevista nei giorni di domenica 5 e lunedì 6 giugno e durerà 4 ore per turno di lavoro.

"Nonostante la disponibilità - spiegano le Organizzazioni sindacali dei trasporti - a ricercare soluzioni condivise per accelerare il percorso negoziale e dare il giusto aumento retributivo ai lavoratori del settore, scandalosamente le associazioni datoriali Fise e Federreti chiedono di scontare dai futuri aumenti contrattuali le quote di salario che ritengono di aver erogato in eccesso in occasione dell'ultimo rinnovo. Stiamo parlando di un settore che è una gallina dalle uova d'oro grazie ad aumenti dei pedaggi ben oltre il tasso di inflazione e che scattano inderogabilmente ogni 1 gennaio".

"È anche vergognoso - concludono Filt, Fit, Uilt, Sla e Uglt - che le parti datoriali chiedano di modificare normative finalizzate a conseguire ulteriori aumenti di produttività e di flessibilità della prestazione lavorativa e per di più sottraendosi dal confronto per l'aumento salariale, considerando gli straordinari risultati conseguiti da tutte le aziende del settore in termini di performance economico-finanziaria".