Archivio ultime dalla FIT

03.05.2019
Trasporto ferroviario e Servizi
Incontro con il Polo Mercitalia su Tx Logistics e MIR

Dopo l'incontro dell' 11 aprile u.s. e la conseguente attivazione delle procedure di raffreddamento per le società Mercitalia Rail e Tx Logistics, si è svolto oggi a Roma l'incontro con i Responsabili del Polo Logistico di Mercitalia alla presenza degli A.D.,
dei Responsabili di Produzione e del Personale delle due Società del Polo MIR. Presenti al tavolo per la Società TX la delegazione aziendale tedesca e i rappresentanti della rispettiva Filiale Italiana.

Rispetto agli aspetti negativi emersi nella precedente riunione che hanno determinato l'attivazione delle procedure di raffreddamento, nell'incontro odierno qualche passo avanti si è registrato anche se non in linea con quanto previsto dalle OO.SS.

La delegazione aziendale presente al tavolo, infatti, ha esplicitamente chiarito la disponibilità a voler attivare un percorso negoziale di Polo che, relativamente al corridoio del Brennero e dell'Area Veneto, tenda a vincolare l'applicazione ai lavoratori della filiale italiana di TX del CCNL AF e del CA FSI, alla contestuale garanzia di firma di ulteriori distinti accordi, che prevedano la concessione delle ulteriori flessibilità demandate a livello di contrattazione aziendale dal CCNL e dal CA FSI.

Nell'impostazione aziendale, le flessibilità devono interessare i turni e l'utilizzazione di tutto il Personale dipendente del Polo Mercitalia operante in Veneto, quindi sia del personale di Mercitalia Rail che della Filiale Italiana di TX ed arrivare, altresì, alla definizione di una intesa per rendere operativa, per la Filiale Italiana di TX, anche l'effettuazione di servizi transfrontalieri.

La delegazione aziendale, rispetto a quanto aveva prospettato nell'incontro dell' 11 aprile u.s., ha confermato quindi la volontà di mantenere una distinta ed autonoma operatività effettuata dalle Società del Polo presenti in Veneto, rispetto alla gestione dei rispettivi e attuali volumi di produzione e di utilizzazione del rispettivo personale, chiarendo ed esponendo gli aspetti precedentemente annunciati di sinergia operativa tra le stesse (treni - loco - personale/equipaggi) limitatamente a vantaggio della qualità e affidabilità del servizio, con azioni gestionali atte a garantire la marcia dei treni e tese all'ottimizzazione dei rispettivi e distinti modelli produttivi e operativi.

Come Segreterie Nazionali, abbiamo ribadito la netta contrarietà a fenomeni di dumping contrattuale all'interno delle società del Gruppo FSI e la non sostenibilità di un percorso negoziale caratterizzato da vincoli e condizionamenti nonché da tempistiche non definite per l'applicazione del CCNL e del CA FSI ai lavoratori della Sede Italiana di TX, riservandoci, a sostegno della vertenza per l'applicazione del Ccnl AF e del CA Fs ai lavoratori di Tx e a tutela di tutto il personale di Mercitalia Rail, di attivare ulteriori iniziative che verranno comunicate nei prossimi giorni, non escludendo il ricorso allo sciopero di tutto il personale di Mercitalia Rail e di Tx Logistics.

Roma, 3 maggio 2019

Le Segreterie Nazionali