Archivio ultime dalla FIT

21.02.2020
Trasporto ferroviario e Servizi
Incontro con Ferservizi

Nella giornata di ieri 20 febbraio 2020 si è tenuto il programmato incontro con la società Ferservizi, come convenuto nella precedente riunione.

La società ha illustrato i dati relativi alla consistenza del personale in forza al 31 dicembre 2019, che risultava essere di 1169 unità, di cui il 44% donne ed il 56% uomini. L'età media è scesa a 51 anni dal dato di 52,6 presente a fine 2018. Dato ricavato a seguito delle 109 assunzioni realizzate nel corso del 2019, che hanno interessato tutte le sedi, e delle 7 risorse relative alla mobilità infragruppo realizzatasi a valle della procedura di job posting. Per quanto riguarda gli ingressi conto 2020, entro il prossimo 01 marzo ne saranno realizzati 5 e in occasione del prossimo incontro verrà illustrato il prospetto complessivo degli ingressi previsti per tutto il corrente anno.

Successivamente da parte societaria è stato rappresentato lo stato dell'arte dei settori CRC e Immobiliare.

Per quanto riguarda il Modello Operativo CRC, la cui rete è composta da 7 sedi territoriali, il sistema risulta strutturato da uno sportello telefonico e da uno web. Stante l'annuncio di una prossima implementazione software dello sportello telefonico che dovrebbe prevedere anche la possibilità della registrazione vocale e dalla messa a regime del meccanismo della postalizzazione, come OOSS Nazionali abbiamo chiesto il potenziamento degli orari di apertura delle sedi fisiche e dello sportello telefonico, nonché, perlomeno fintantoché il meccanismo non sia pienamente a regime, degli organici dedicati. La società ci ha inoltre comunicato che stante l'attuale fase di transizione ed in accoglimento della richiesta sindacale, per il 2020, non sarà richiesta ai pensionati che lo hanno già fatto nel triennio precedente, la dichiarazione riguardante l'autocertificazione. A tal proposito è stata predisposta un'apposita comunicazione che verrà inviata a tutti i pensionati che si sono registrati al portale web all'indirizzo e-mail fornito e via posta ordinaria a chi ancora non risulta registrato. Inoltre, è stato inserito un apposito riferimento al momento dell'accesso al portale web. A fine anno risultavano registrati oltre il 70% degli aventi titolo. Nell'ambito del prossimo incontro sarà fatto un ulteriore verifica del tasso di registrazione. Infine, saranno esposti in tutte le sedi territoriali i recapiti, gli orari e gli indirizzi dei CRC di competenza, oltreché dello sportello telefonico.

Sul tema del processo di riorganizzazione dei Servizi Immobiliari, da parte della società è stato comunicato lo stato di avanzamento e le linee guida che dovrebbero costituire il successivo passaggio. A supporto del nuovo modello organizzativo la società intende utilizzare degli specifici moduli formativi. Come OOSS Nazionali abbiamo espresso la necessità di voler approfondire la tematica e richiesto ulteriore materiale, onde valutare le eventuali possibili ricadute sul personale. La questione sarà oggetto del prossimo incontro.

La società ha inoltre comunicato che è stato approvato il progetto denominato Smart Place, che riguarderà l'adeguamento tecnologico di alcuni piani della sede centrale. In tale contesto viene prevista in aumento la quota di personale in smart working, che in ambito societario interessa attualmente oltre 200 persone. Come richiesto dalle scriventi, la società convocherà un apposito incontro con le Rsu e le Segreterie Regionali per l'analisi di merito.
Come OOSS Nazionali abbiamo rappresentato alcune difficoltà in tema di relazioni industriali che interessano territori, le risposte alle aspettative del personale e la necessità di avere un quadro d'insieme corredato degli elementi a supporto, che ci possano mettere in condizioni di esprimere un parere compiuto.

A tal proposito le parti hanno condiviso di individuare nella data del 20 aprile, il momento in cui analizzare il piano ed i suoi contenuti per il 2020.

Roma 21 febbraio 2020

Le Segreterie Nazionali