Martedì 24 Maggio 2022 - 22:08

Air Italy FIT-CISL: 1.322 famiglie a rischio entro Capodanno. Governo si sbrighi

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / Air Italy FIT-CISL: 1.322 famiglie a rischio entro Capodanno. Governo si sbrighi
Comunicati Stampa - Air Italy FIT-CISL: 1.322 famiglie a rischio entro Capodanno. Governo si sbrighi

15 Dicembre 2021

“Non ci stanchiamo di portare all’attenzione del Governo il caso di Air Italy: 1.322 famiglie che rischiano di trovarsi senza uno stipendio entro Capodanno, a causa di una crisi che si trascina da mesi”. È quanto dichiara la FIT-CISL, che prosegue: “Air Italy è una delle tante aziende italiane travolte dalla crisi del trasporto aereo nazionale, su cui sta pesando la pandemia, ma che già presentava diverse criticità irrisolte. Come FIT-CISL, anche con gli altri sindacati, da tempo chiediamo una riforma del settore, che ponga fine a questa lenta emorragia di aziende e lavoratori, e ora pare che siano in arrivo dei provvedimenti contenuti nella prossima legge di Bilancio, ma Air Italy, nella sua arroganza, non intende aspettare e vuole procedere unilateralmente ai licenziamenti: è incomprensibile oltre che inaccettabile. Il Governo deve porre fine a questo atteggiamento del datore di lavoro.

Proprio oggi abbiamo avuto un ulteriore incontro con i Ministeri competenti e le Regioni Sardegna e Lombardia. Le Viceministre Todde e Bellanova si sono dette disponibili a trovare soluzioni per difendere i lavoratori e la loro professionalità attraverso il mantenimento e l’aggiornamento delle certificazioni e delle qualificazioni professionali, ma intanto i dipendenti restano con l’acqua alla gola, visto che l’unica apertura dell’azienda è non inviare le lettere di licenziamento fino al prossimo 31 dicembre. La cassa integrazione va subito estesa al 2022 e vanno attuate immediatamente politiche attive di riqualificazione e collocamento. Ci aspettiamo, insomma, risposte concrete in tempi molto rapidi”.

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail [email protected]