Domenica 03 Marzo 2024 - 22:11

Alitalia, Pellecchia: Nessun pregiudizio contro Lufthansa, ma adesso tutti devono scoprire le carte

Documenti

Documenti / Alitalia, Pellecchia: Nessun pregiudizio contro Lufthansa, ma adesso tutti devono scoprire le carte
Documenti - Alitalia, Pellecchia: Nessun pregiudizio contro Lufthansa, ma adesso tutti devono scoprire le carte

4 Novembre 2019

“Non abbiamo alcun pregiudizio contro Lufthansa, così come non ne abbiamo avuti in passato, perché noi valutiamo i potenziali partner dalla capacità  industriale che hanno, dai risultati conseguiti, da come trattano il loro personale e, soprattutto, dal destino che immaginano per Alitalia e per i suoi lavoratori”, così dichiara Salvatore Pellecchia, Segretario generale della FIT-CISL.

“Rispetto alla notizia apparsa oggi su alcuni quotidiani secondo la quale il piano su cui si sta lavorando prevederebbe 2.800 esuberi – prosegue Pellecchia – trasecolo. Al Ministero dello Sviluppo economico ci hanno sempre detto che non ci sarebbero stati esuberi e adesso ne spuntano migliaia? È necessario che il Ministro ci convochi al più presto e ci faccia capire cosa sta succedendo. Per quanto ci riguarda, la nostra posizione non è cambiata e, secondo noi, qualora si evidenziasse anche un solo esubero, le soluzioni occupazionali andrebbero trovate all’interno del progetto di rilancio della compagnia di bandiera. A questo punto non si può più attendere; vogliamo conoscere il piano industriale in modo da condividerne in anticipo i contenuti con le lavoratrici e i lavoratori di Alitalia. In particolare chiediamo di sapere quale è il modello di servizio previsto, quale sarà  l’offerta commerciale, quanti aeromobili si vogliono mettere in campo e quali e quanti investimenti sono previsti, perché da questi dati si possono capire le intenzioni dei nuovi azionisti.

Altro tema molto importante è che siamo interessati ad apprendere da chi e come vogliono far gestire l’azienda: a questo giro non è ammessa la possibilità  di commettere errori”.

“Infine – conclude il Segretario generale della FIT-CISL – dobbiamo verificare anche quale sarà  l’effettivo ruolo di Atlantia e di Ferrovie nell’operazione e il relativo livello di coinvolgimento, atteso che rappresentiamo anche le lavoratrici e i lavoratori di quelle aziende”.

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it