Venerdì 12 Agosto 2022 - 18:36

CCNL Addetti degli Impianti di Trasporto a fune – Ipotesi di A.N. di rinnovo del CCNL 19.07.22 e comunicato unitario

Documenti

Documenti / CCNL Addetti degli Impianti di Trasporto a fune – Ipotesi di A.N. di rinnovo del CCNL 19.07.22 e comunicato unitario
Documenti - CCNL Addetti degli Impianti di Trasporto a fune – Ipotesi di A.N. di rinnovo del CCNL 19.07.22 e comunicato unitario

19 Luglio 2022

Al termine di un lungo confronto, svoltosi nella nottata fra il 18 e il 19 luglio a Milano, nell’ambito della programmata riunione per il rinnovo del CCNL per gli Addetti degli impianti di trasporto a fune, le Segreterie Nazionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Savt Trasporti e l’Associazione Anef hanno siglato l’Ipotesi di Accordo Nazionale di rinnovo del CCNL stesso.

Occorre sottolineare che le sane relazioni industriali, consolidantesi nel tempo, hanno consentito di giungere al rinnovo CCNL nei tempi, nonostante anche il settore degli impianti a fune abbia subito gli effetti negativi della crisi pandemica. Un confronto che, sempre grazie agli ottimi rapporti con l’Associazione Datoriale Anef, è stato avviato il 10 giugno scorso e si è concluso positivamente in data odierna, dopo poco più di un mese.

Per quanto riguarda gli aspetti normativi, l’intesa prevede:

– Decorrenza 1° maggio 2022 – 30 aprile 2025;

– Percorso di confronto aziendale in caso di attivazione di progetti di innovazione tecnologica;

– Attivazione di una Campagna straordinaria salute e sicurezza;

-Riconoscimento del principio Stop work authority;

– Regolamentazione del lavoro agile;

– Diritto allo studio;

-Tutela per le donne vittime di violenza.

Dal punto di vista economico, l’ipotesi di accordo prevede:

Aumento della retribuzione minima base di euro 100,00 mensili lordi riferiti al IV livello e da riparametrarsi sulla base della vigente scala parametrale, così ripartito e con le seguenti decorrenze:

● Aumento di euro 20,00 mensili lordi con decorrenza ottobre 2022;

● Aumento di euro 35,00 mensili lordi con decorrenza marzo 2024;

● Aumento di euro 45,00 mensili lordi con decorrenza marzo 2025.

Aumento del valore degli strumenti di welfare di euro 100,00 euro annui, che saranno utilizzati

dalle aziende nell’ambito dei rispettivi piani di welfare, così ripartiti e con le seguenti decorrenze:

● Aumento di euro 30,00 annui a decorrere dal mese di gennaio 2023;

● Aumento di euro 70,00 annui a decorrere dal mese di gennaio 2025.

Inoltre, le Parti sempre nell’ambito del confronto, hanno siglato due avvisi comuni, relativi alla richiesta di riconoscimento di particolari mansioni nel novero dei lavori particolarmente usuranti ed in quello delle attività cosiddette “gravose” da inviare alle autorità preposte: nello specifico per

gli Addetti all’esercizio, Conduttori mezzi battipista e motoslitte, Addetti impianti di innevamento artificiale, Addetti manutenzione piste, Conduttori di mezzi d’opera e Addetti al servizio soccorso piste.

L’ipotesi di accordo sarà sottoposta a consultazione certificata, come previsto dal T.U. della rappresentanza del 10 gennaio 2014.

In allegato l’ipotesi di accordo e il comunicato unitario

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail [email protected]