Domenica 03 Marzo 2024 - 23:42

Comunicato sul grave incidente di Thurio

Documenti

Documenti / Comunicato sul grave incidente di Thurio
Documenti - Comunicato sul grave incidente di Thurio

29 Novembre 2023

Un grave incidente ferroviario, l’ennesimo, si è consumato ieri nei pressi di Thurio, in Calabria, dove un treno regionale all’altezza di un passaggio a livello si è scontrato con un veicolo su gomma, per cause in corso di accertamento.
Nello scontro hanno perso la vita la collega Capotreno Maria Pansini di 61 anni e l’autista del camion. Il Macchinista è rimasto ferito, soltanto per miracolo e prontezza di riflessi. Da anni il Sindacato denuncia la pericolosità dei passaggi a livello in tutti i livelli di confronto, chiedendone la soppressione totale, confermata dalle evidenze statistiche dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria che segnala un numero di incidenti e di vittime determinati da incidenti analoghi a quello odierno, ancora molto elevato.
I passaggi a livello in Italia sono ancora tanti, privi di sistemi di sicurezza tecnologicamente avanzati e ribadiamo con forza, ad RFI, di innalzare gli standard di sicurezza sull’infrastruttura ferroviaria.
Ancora oggi, continuiamo ad assistere ad un rimpallo di responsabilità decisionali ed economiche, tra Istituzioni e Gruppo FS, oggi più interessati ad una privatizzazione del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane rispetto all’esigenza di mettere in sicurezza la rete ferroviaria.
Aspettando che la magistratura chiarisca la dinamica del drammatico incidente, FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL TRASPORTI, UGL FERROVIERI, ORSA TRASPORTI e FAST CONFSAL esprimono il loro cordoglio ai familiari di Maria e dell’autista coinvolto, rivolgono gli auguri di pronta guarigione al collega macchinista e ai viaggiatori rimasti feriti e proclamano uno sciopero di 8 ore per la giornata di domani, giovedì 30 novembre, ai sensi dell’articolo 2 comma 7 della L.146/90 dei lavoratori di tutto il Gruppo Fs e di tutte le Imprese Ferroviarie per denunciare la fragilità di un sistema infrastrutturale dimostratosi nuovamente inadeguato per utenza e lavoratori. Un sistema che, al di là di quanto emergerà da ricostruzioni e perizie dell’incidente, ha causato la morte di due lavoratori ed il ferimento di diversi viaggiatori.
Roma, 29 novembre 2023
Le Segreterie Nazionali

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it