Domenica 21 Luglio 2024 - 01:41

Comunicato Treni Turistici Italiani

Documenti

Documenti / Comunicato Treni Turistici Italiani
Documenti - Comunicato Treni Turistici Italiani

19 Giugno 2024

In data 18 giugno 2024 si è tenuto l’incontro con la dirigenza di Treni Turistici Italiani. La Società ha effettuato un’informativa con un’illustrazione dell’offerta commerciale attuale che aggiunge ai treni tradizionalmente offerti da Fondazione FS, confluiti in TTI, 40 treni su Calalzo ed altri convogli in Versilia, Asti, Assisi e Riviera Ligure con arrivo a Ventimiglia, di cui è in cantiere il possibile collegamento fino Nizza attraverso una collaborazione con Trenitalia France (operato con personale francese). Rispetto al personale utilizzato, il management ha confermato che ad oggi il personale impiegato dalla Società, per quasi tutte le sue unità a disposizione, è utilizzato, sede su sede, in distacco da Trenitalia. In tal ambito, la Società ha altresì evidenziato alcune criticità connesse alla vendita dei biglietti offerti da TTI, ipotizzando, a partire dal mese di ottobre, l’avvio di un canale di vendita appositamente dedicato che consenta di dare maggiore evidenza all’offerta sul mercato, con l’obiettivo di attrarre un maggior numero di clienti.
Il Sindacato, pur apprezzando alcuni elementi di novità forniti da parte dell’Impresa, che hanno tentato di dare riscontro puntuale alle richieste di chiarimento da parte delle Segreterie Nazionali, ha ribadito che sono ancora troppo pochi gli elementi a disposizione delle OOSS per valutare complessivamente la bontà dell‘ennesima start-up nata in seno al Gruppo FSI, soprattutto rispetto all’effettiva sostenibilità economica del progetto in relazione all’attuale volume di traffico viaggiatori nel segmento interessato. In tal senso, le OOSS ritengono che siano ancora molte le incognite, da superare nell’avvio del progetto TTI, alcune legate a possibili ricadute organizzative ed occupazionali per i nuovi lavoratori ed altre legate all’attrattività e alla redditività sul mercato del nuovo.
Il Sindacato, pur auspicando il migliore futuro possibile nello sviluppo di TTI, i cui costi attualmente rimangono parzialmente in carico a Trenitalia, ha quindi chiarito che non rimarrà spettatore passivo rispetto le scelte operate dal management ma si farà parte attiva in ogni fase dei processi industriali aziendali. Per tale ragione, sin dai prossimi incontri, come OO.SS. ci aspettiamo da parte dell’Azienda che vengano forniti ulteriori elementi di pianificazione e consolidamento dell’offerta sui quali poter fare una valutazione d’insieme sul percorso industriale avviato, insieme ad elementi di confronto concreti su cui avviare una discussione proficua che consenta di condividere il percorso di sviluppo relazionale e di rappresentare la sostenibilità anche in questo contesto del lavoro e per i lavoratori.
Roma, 19 giugno 2024
La Segreteria Nazionale

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it