Domenica 21 Luglio 2024 - 01:58

Direzione Circolazione e Orario RFI: prosegue il confronto

Documenti

Documenti / Direzione Circolazione e Orario RFI: prosegue il confronto
Documenti - Direzione Circolazione e Orario RFI: prosegue il confronto

11 Giugno 2024

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri la riunione con la direzione Circolazione e Orario programmata a
seguito dell’incontro del 15 Maggio scorso.
In apertura l’azienda ha presentato i dati delle consistenze attuali ed i principi generali su cui vorrebbe
basare la struttura futura del settore, elaborata in modo tale da risolvere le problematiche riguardanti il
sistematico e diffuso ricorso ad economie di personale esposte dalle organizzazioni Sindacali nella
precedente riunione.
L’ Azienda ha manifestato la sua apertura in merito alla verifica dei carichi di lavoro riconoscendo la
necessità di un aggiornamento in funzione di un accresciuto aumento dei volumi di produzione,
confermando che tale disponibilità sarà comprovata sui tavoli territoriali, dando particolare attenzione
a quelli attualmente aperti a causa delle procedure di raffreddamento.
L’ Azienda, in risposta alle criticità esposte dalle OO.SS., ha riconosciuto la necessità, attraverso il
miglioramento della situazione lavorativa in generale e all’avvio di percorsi di crescita professionale
per il personale, di operare per il miglioramento della situazione lavorativa del settore. Sotto questo
aspetto si rende disponibile ad un percorso condiviso utile alla discussione e l’individuazione anche di
un adeguato riconoscimento economico.
Sono stati illustrati inoltre gli interventi, già calendarizzati di natura logistica già programmati.
In conclusione di intervento, l’azienda, ha evidenziato l’esistenza di una criticità riguardante la
copertura delle posizioni delle sale CCC ed in diversi impianti del reticolo che, in vista della
turnificazione delle ferie, rende la situazione una problematica da affrontare attraverso forme di
flessibilità di utilizzazione e di ridistribuzione del personale presente in alcune realtà che risultano
essere in numero superiore a quello necessario.
Viene inoltre confermata da RFI la necessità di confrontarsi in merito alla tematica degli inidonei che
ha raggiunto un livello preoccupante (attualmente solo il 45% degli inidonei risulta essere utilizzato
proficuamente) e che necessita di individuare una soluzione.
Come OOSS, prendendo positivamente l’intenzione aziendale di investire nel settore per migliorare e
risolvere le varie criticità, abbiamo però ribadito la necessità di intervenire celermente, almeno sulle
questioni dove sia possibile rilevare miglioramenti tempestivi e risolutori come ad esempio un
intervento centrale verso le strutture territoriali volta ad attivare una discussione vera e proficua ad
iniziare dalla verifica dei carichi di lavoro per la definizione della composizione numerica di personale
delle postazioni e degli impianti.
Abbiamo confermato la necessità di effettuare assunzioni da mercato immediate, in numero sufficiente
a sanare le carenze di personale diffuse su tutto il territorio ed a strutturare una consistenza utile a poter
sopportare, in futuro, le varie assenze di legge ed a poter garantire anche la possibilità, una volta a
regime, di concedere part-time e migliorare sensibilmente la qualità di vita dei lavoratori interessati.
Abbiamo infine colto positivamente l’intenzione aziendale di affrontare in modo approfondito,
attraverso una serie di incontri, tutte le varie tematiche esposte nel tempo quali:
‐ analisi sulle previsioni economiche del settore non più rinviabile. A tal proposito le OO.SS. si sono
impegnate a presentare una rivisitazione degli istituti contrattuali da rendere strutturale poi nella
trattativa di rinnovo contrattuale per compensare le diverse specificità professionali presenti nel settore;
‐ verifica degli interventi inerenti a miglioramento e allo sviluppo della logistica;
‐ modifica dell’assetto organizzativo territoriale delle Circolazione Area con l’eliminazione degli
accorpamenti di più regioni;
‐ definizione delle microstrutture e adeguamento del numero delle risorse nell’ambito delle strutture di
Programmazione Orario e Indisponibilità;
‐ Aggiornamento situazione in ambito Sale Blu rispetto alla produzione e anche in vista dei prossimi
importanti eventi che interesseranno il paese;
‐ l’implementazione ed il miglioramento della accademy e l’incremento del processo formativo attraverso
l’utilizzo dei simulatori;
‐ definizione del perimetro di applicazione dell’istituto dello smart-working nel settore.
A conclusione della riunione è stato concordato con l’azienda di aggiornarsi per un primo incontro da
tenersi la prima settimana di luglio in modo tale da poter verificare l’andamento delle trattative
territoriali e fissare poi ulteriori incontri utili a trattare e derimere tutte le criticità che da ormai troppo
tempo affliggono il settore.
Consapevoli del fatto che le soluzioni da mettere in atto non vedranno una risposta immediata
(assunzioni e completamento formazione ad esempio) abbiamo comunicato all’azienda la necessità di
una presa di responsabilità concreta sugli impegni che dovrà attuare per regolarizzare il settore
riconoscendogli l’importanza che merita.
Roma, 11 giugno 2024

La Segreteria Nazionale

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it