Domenica 14 Aprile 2024 - 14:08

Ferservizi: servono correttivi

Documenti

Documenti / Ferservizi: servono correttivi
Documenti - Ferservizi: servono correttivi

20 Febbraio 2024

Nella giornata del 15 febbraio 2024 si è svolto l’incontro tra la società Ferservizi e le Segreterie Nazionali, così come richiesto dalle scriventi con nota del 23 gennaio 2024.

La Società ha illustrato lo stato dell’arte del processo riorganizzativo iniziato a novembre 2023 e che, nelle intenzioni della stessa, dovrebbe portare ad una valorizzazione di Ferservizi quale nuovo Shared Service Center di Gruppo FSI, con un aumento del perimetro di attività. In relazione a ciò è stato rappresentato il nuovo macro modello organizzativo che ne deriva. Conseguentemente anche l’impianto datoriale per quanto riguarda il Dlgs 81/2008 è stato modificato, con un unico Datore di Lavoro identificato nella figura dell’AD, che si avvale di tre DL delegati, di un Rspp e di vari Aspp.

Su richieste delle Segreterie Nazionali sono state fornite le consistenze di personale, risultanti al 31 gennaio a 1195 risorse, a sua volta suddivise per sede e per processo, livello, genere e fascia di età. La società ha comunicato che nel corso del 2023 ha provveduto a realizzare dei passaggi di livello del personale. In relazione alle assunzioni fatte nel corso del 2023 l’età media è di 42,9 anni. Infine è stato fatto un report sulla formazione, che si è distribuita su diversi temi e con una media di 4,7 gg/uomo e sullo smart working, che dovrebbe vedere un ampliamento del perimetro.

Come Segreterie Nazionali, pur apprezzando certi aspetti, abbiamo evidenziato che ci sono diverse criticità, partendo dalla mancata ottemperanza a quanto prevede il dettato contrattuale in tema di preventiva comunicazione delle assunzioni, peraltro da incrementare anche alla luce delle uscite a vario titolo, dalle per lo più assenti relazioni industriali nei territori, oltretutto ancora più necessarie in virtù del nuovo modello riorganizzativo che lascia privi di un riferimento le Segretarie Regionali e le RSU. Sul tema dei CRC abbiamo espresso la nostra netta contrarietà in quanto la società non solo non ha concretizzato totalmente il rafforzamento degli organici nei territori su cui si era impegnata, ma ha dichiarato che sta valutando l’idea di un ripensamento in tal senso. Abbiamo inoltre stigmatizzato il comportamento della compagine societaria, teso a ridurre la portata del confronto sindacale, agendo nel contempo in maniera unilaterale su talune tematiche.

Come OOSS Nazionali riteniamo che in Ferservizi serva un deciso cambio di rotta, con l’apertura di un funzionale e complessivo confronto, sia a livello nazionale che territoriale mettendo sul tavolo tutti gli elementi progettuali contenuti nel Piano Industriale e le azioni ipotizzate, che vanno dall’incremento delle assunzioni, delle azioni formative e delle necessarie risposte in termini qualitativi riguardanti il personale, per un deciso sviluppo della Società.

In mancanza di positivi riscontri in tal senso valuteremo tutte le azioni del caso.

Roma, 20 febbraio 2024

Le Segreterie Nazionali

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it