Sabato 25 Giugno 2022 - 13:10

Rfi: incontro con Se.Ro.Di. Annunciate importanti novità

Documenti

Documenti / Rfi: incontro con Se.Ro.Di. Annunciate importanti novità
Documenti - Rfi: incontro con Se.Ro.Di. Annunciate importanti novità

21 Giugno 2022

Nella giornata di venerdì 17 giugno si è svolta la riunione programmata con il Responsabile della struttura Servizi per i Rotabili e la Diagnostica, convocata a seguito di richiesta di incontro da parte delle Organizzazioni Sindacali.
La Società, in apertura, ha illustrato le necessità di attuare la nuova procedura IPCL emanata dalla Direzione Operativa Infrastrutture nel 2021 in recepimento del riordino normativo posto in essere dalla Direzione Tecnica. L’entrata in vigore della nuova procedura IPCL è stata prorogata dal 2021 al 01 luglio 2022 al fine di redigere le necessarie metodologie operative e reclutare le risorse da dedicare all’esistente “Coordinamento Treni” per avere un miglior presidio del processo di circolazione dei treni effettuati da SeRoDi. Con questo obbiettivo è stato emanato il job posting per la ricerca di Personale con competenze in tale ambito. La Società ha inoltre precisato che, nel rispetto delle relazioni industriali, procederà, appena disponibile, all’illustrazione del nuovo modello organizzativo e contratterà, a tutti i livelli previsti, le ricadute del nuovo modello in tema di utilizzazione del Personale. Con il futuro modello organizzativo, c’è la volontà di trasformare l’attuale Coordinamento Treni in una vera e propria “Sala Operativa” di Impresa Ferroviaria.
A seguire la Società ha anche comunicato che, come imposto dall’ART, il servizio di “rerailing” del materiale rotabile sviato, oggi svolto in service da Trenitalia per RFI e per tutte le Imprese Ferroviarie che circolano sull’infrastruttura nazionale, verrà gradualmente, a partire dal 01 gennaio 2023, effettuato con Personale dipendente di RFI e verrà collocato tra le missioni di SeRoDi. Sperimentalmente, a partire dal 01 gennaio 2023, si inizierà con i territori di Sicilia e Calabria, grazie al Personale presente nelle officine di Carini e Catanzaro, esperto di materiale rotabile. Nel frattempo verrà reclutato Personale abilitato alla manutenzione del materiale rotabile e, in parte, alla verifica, per costituire su ogni territorio impianti in grado di espletare tale servizio. Occorreranno circa 150 Addetti che verranno prioritariamente ricercati, attraverso l’emanazione di job posting, nelle Società del Gruppo FSI. L’idea su cui la Società sta lavorando, prevede di creare in ogni DOIT, intesa come territorio di riferimento, una piccola officina, dotata di attrezzature per il “rerailing” del materiale rotabile, da movimentare su mezzi gommati e non più su carri soccorso come effettuato, da sempre, da Trenitalia. Sono state già pubblicate gare di evidenza europea, divise in due lotti, per l’acquisto di dette apparecchiature. Tali officine si occuperanno inoltre della manutenzione di primo livello dei MDO e andranno a potenziare, assorbendoli, i nuclei MDO presenti sui territori.
Come Segreterie Nazionali pur comprendendo lo spirito con cui la Società ha voluto anticipare la ricerca di Personale, necessario all’implementazione di un nuovo modello organizzativo derivante dall’obbligo di applicazione della nuova IPCL, abbiamo comunque stigmatizzato la mancata preventiva informazione di tale iniziativa in violazione delle corrette relazioni industriali. Abbiamo sottolineato che, nella struttura di SeRoDi, restano ancora irrisolti una serie di problemi inerenti al corretto inquadramento di alcune figure professionali, come ad esempio chi svolge anche funzioni di Addetto Circolazione a bordo treno e abbiamo evidenziato la necessità di creare nuove figure professionali oggi non previste nel nostro contratto. A tal proposito abbiamo rimarcato la necessità di potenziare la struttura della Formazione in ambito DOI che risulta ancora insufficiente per far fronte al notevole gap abilitativo del personale e per provvedere a formarlo adeguatamente per affrontare al meglio i processi evolutivi come quelli in atto in SeRoDi. Rispetto all’aumento di Addetti ai servizi di “sala operativa” abbiamo manifestato la necessità di discutere come viene organizzato questo servizio; presso quali sedi; con quali orari e come verrà inquadrato il personale.
Infine, rispetto al tema dell’internalizzazione del “rerailing” del materiale rotabile sviato, molti restano i dubbi rispetto a quanto anticipato dalla Società, a partire da come rendere efficace un soccorso, finora effettuato con materiale rotabile, con mezzi gommati. Abbiamo pertanto richiesto approfondimenti, appena disponibili, sul modello organizzativo, sulle dotazioni tecnologiche e sulle modalità operative e sul numero di risorse necessarie.
Roma, 21/06/2022

La Segreteria Nazionale

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail [email protected]