Sabato 25 Maggio 2024 - 16:43

Rfi: prosegue il confronto su manutenzione di Se.Ro.Di.

Documenti

Documenti / Rfi: prosegue il confronto su manutenzione di Se.Ro.Di.
Documenti - Rfi: prosegue il confronto su manutenzione di Se.Ro.Di.

9 Marzo 2023

Si è tenuto in data 7 Marzo 2022 l’incontro nazionale con la struttura di Servizi ai Rotabili e alla Diagnostica di RFI sui temi relativi a Manutenzione.
L’Azienda ha illustrato nel dettaglio il progetto del nuovo assetto organizzativo della macrostruttura che aumenta le attuali competenze con la prossima internalizzazione dell’attività di rerailing e di manutenzione di 1° livello.
Il progetto a regime prevede la costituzione di 11 Officine di Primo Livello (Unità Rotabili) rette da Responsabili di livello professionale Q2, a cui si aggiungono le due officine di Secondo Livello di Catanzaro e Carini (sedi pilota del progetto) e 14 sedi di attività di preparazione del treno, controllo periodico e visite annuali ai Mezzi d’Opera.
L’organizzazione del lavoro nelle Unità Rotabili prevede la presenza di 4 squadre composte da 1 Capo Tecnico Manutenzione Rotabili e 2 Tecnici della Manutenzione Rotabili le quali lavoreranno dal lunedì al venerdì con la seguente articolazione:
• 2 squadre con orario 6.00-13.36
• 1 squadra con orario 13.36-21.12
• 1 squadra con orario 8.00-16.36
Per il personale già oggi in forza alle strutture territoriali viene confermata l’attuale organizzazione che prevede squadre composte da 1 Capo Tecnico rotabili e 1 Tecnico della verifica e formazione treno con orario di lavoro Lun -Ven su prestazione unica giornaliera compresa tra le 8.00-16.36, con la conferma delle attuali sedi di lavoro.
Il numero di squadre per ogni DOIT viene definito in base al numero di mezzi d’opera da controllare.
Per la copertura delle posizioni delle Unità Rotabili sono previste 150 assunzioni di personale esperto, che sarà inquadrato al livello C, per le quali sono in corso le selezioni.
Per quanto riguarda il servizio di rerailing da effettuare nella DOIT della Sardegna la società ha riferito che è ancora in fase di definizione a quale struttura affidarlo.
Da parte sindacale, nel prendere atto del progetto aziendale, ci siamo riservati di esprimere le nostre valutazioni dopo gli opportuni approfondimenti per stabilire se mantenere una organizzazione distinta tra controlli mezzi d’opera e Unità Rotabili o definire un nuovo modello che preveda l’integrazione delle due attività.
Abbiamo espresso alcune perplessità in merito al progetto riguardante l’attività di rerailing a seguito svio che, per le modalità operative e il ridotto numero di personale specializzato impiegato, se pur coadiuvato dalle squadre manutentive sul posto, potrebbe risultare inefficace nelle casistiche più gravi, pur riconoscendo che già oggi per tali eventi interviene la DOIT sia con il proprio personale e i mezzi d’opera, sia attraverso l’ausilio di mezzi di aziende esterne. Al riguardo attendiamo le risultanze dell’efficacia degli interventi con le nuove attrezzature a seguito di simulazioni sul campo di riposizionamento sui binari di rotabili sviati e la verifica del progetto da parte della Direzione di RFI competente.
Abbiamo evidenziato la critica carenza di personale presente nei nuclei territoriali, per cui non si riesce a svolgere l’elevata mole di visite tecniche previste, oltre che, chi risulta abilitato alla verifica e formazione treno spesso è chiamato a svolgere la propria prestazione in trasferta per consentire la movimentazione dei treni di materiale esclusivo di RFI. Abbiamo, pertanto, richiesto di procedere con celerità all’acquisizione di nuovo personale e alla formazione per suddette attività di verifica e formazione treno.
La ripresa del confronto è aggiornata a data da destinarsi.
Roma, 9 Marzo 2023.

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it