Archivio Comunicati stampa

29.07.2017 ore 13:53
Ufficio Stampa
Ntv, Piras: Cosa stiamo aspettando ad intervenire contro le aggressioni ai ferrovieri?

"Auguriamo pronta guarigione al collega assistente di bordo ferito ieri sera sul treno Italo 9989 da un uomo che ha dato in escandescenze e ha anche annunciato la presenza di una bomba, fortunatamente rivelatasi un falso allarme. Inoltre ringraziamo le forze dell'ordine che con il loro pronto intervento hanno evitato il peggio", così dichiara Antonio Piras, Segretario generale della Fit-Cisl in merito alla vicenda.

"Questo ennesimo, gravissimo episodio - prosegue Piras - avviene a poca distanza dall'aggressione di un'addetta all'assistenza alla clientela che è stata sbattuta a terra e presa a calci senza motivo da un utente a Milano Centrale. A questo punto ci domandiamo cosa si aspetta ad intervenire contro questo susseguirsi di violenze e minacce ai danni dei lavoratori.

È dal 2015 che poniamo il tema della sicurezza sui treni all'azienda Ntv, ma né la dirigenza di allora, quando AD era Cattaneo, né quella di oggi, che fa capo ad Andrea Faragalli Zeonobi, ci hanno mai convocati, il che dimostra la sensibilità che hanno nei confronti della sicurezza dei dipendenti e dei passeggeri. Ci aspettiamo quindi da Ntv una convocazione per affrontare i temi che abbiamo posto a ottobre 2015 che sono di drammatica attualità".

"Siccome il fenomeno della violenza è trasversale - conclude il Segretario generale - e riguarda tutte le imprese ferroviarie passeggeri, torniamo a sollecitare anche il Ministro degli Interni Minniti, a cui abbiamo scritto una lettera assieme agli altri sindacati, affinché ci convochi per studiare insieme una prevenzione più efficace a questi episodi".