Archivio ultime dalla FIT

08.06.2018
Trasporto ferroviario e Servizi
Prosegue il confronto con Mercitalia Rail

Nella giornata di ieri è proseguito il confronto tra la Società Mercitalia Rail e le Segreterie Nazionali sui temi che sono stati oggetto di discussione tra le parti a partire dal precedente incontro del 17 aprile u.s.


Come richiesto dalle OO.SS. al termine dell'ultimo incontro, nell'esposizione e illustrazione iniziale l'Amministratore Delegato ha fornito un approfondimento relativamente agli organici e alle consistenze di personale con un focus sulle strutture dell'attuale reticolo degli impianti per profili professionali, con i dati aggiornati al mese di aprile 2018 relativamente alle uscite e alle immissioni di personale, dato quest'ultimo che nel primo semestre del 2018 registra inserimenti per totale di 150 unità.


È stato poi illustrato lo schema funzionale della Gestione Trasporto (SONI - Centri Operativi - Presidi) e il progetto riorganizzativo che relativamente alle macro attività di competenze delle singole strutture, prevede interventi su alcuni degli attuali Presidi di Condotta ritenuti dalla Società MIR non funzionali alle attuali esigenze produttive, su cui è in corso un confronto a livello territoriale.


Progetto riorganizzativo che interesserà anche gli Impianti Manutentivi e in particolare gli Impianti Territoriali, in particolare alcuni impianti di terra dove la Società MIR intende avviare le annunciate sinergie con l'affidamento della gestione dell'attività di manovra alla Società Mercitalia Shunting Terminal da completare dove possibile anche con il processo della formazione e della verifica dei treni.


Come OO.SS. relativamente a quanto illustrato dall'Amministratore Delegato in merito all'organizzazione presentata e al progetto riorganizzativo presentato, abbiamo chiesto ulteriori approfondimenti, considerata la necessità di analizzare e comprenderne le ricadute prima di rivisitare eventualmente l'attuale accordo politico, chiedendo nel contempo alla Società MIR di non procedere nei territori con modifiche organizzative unilaterali senza l'espletamento della fase di confronto delle segreterie Nazionali e successivo coinvolgimento delle strutture sindacali territorialmente interessate.


Le parti si sono aggiornate per un successivo incontro che si terrà il prossimo 3 luglio, nell'ambito del quale proseguirà anche la specifica fase di approfondimento sugli aspetti che determinano le diverse anomalie e criticità attuative segnalate dal sindacato rispetto alla normativa contrattuale
dell'orario di lavoro, relative all'utilizzazione del PdM e del TPT ed all'applicazione degli accordi in essere, anche in merito alla corretta applicazione dell'articolato contrattuale relativo al ricorso alle flessibilità ed alla corresponsione delle relative indennità economiche.


Roma, 8 giugno 2018


Le Segreterie Nazionali