Archivio comunicati

22.10.2019
Incontro con Ferservizi
Comunicato

Nella giornata di ieri 21 ottobre si è tenuto il programmato incontro con la società Ferservizi, così come richiesto dalle OOSS Nazionali.

L'incontro ha visto l'illustrazione da parte della società sia del quadro attuale oltre a quello che si andrà a realizzare dal prossimo 1^ novembre, per quanto riguarda il settore CRC. La società conta entro tale data di completare la concentrazione dei servizi riguardante i titoli di viaggio, per il personale in servizio, i pensionati ed i familiari, in otto realtà territoriali: Milano, Firenze, Venezia, Roma Villa Patrizi, Napoli, Foggia, Palermo. Le azioni che la società intende mettere in campo, anche per dare riscontro ai rilievi sindacali, riguardano l'attivazione di uno sportello telefonico, l'invio anche al proprio domicilio dei titoli di viaggio, l'introduzione dell'E-Fip. In relazione al consistente numero di pensionati che ancora non hanno dato un riscontro a fronte della richiesta di liberatoria della privacy, che ricordiamo essere al momento annuale e delle sollecitazioni sindacali per evitare il ripetersi delle problematiche verificatesi i primi mesi del 2019, la società sta definendo la possibilità di una deroga per l'anno 2020. Deroga che di fatto eviterebbe il dover ripresentare la liberatoria, in attesa di una messa a sistema del meccanismo.

Per quanto riguarda la procedura che interessa i dipendenti ed i loro familiari, verrà fatta una comunicazione specifica sul portale WE oltre all'invio di una nota agli indirizzi email di chi ha provveduto a registrarsi al portale delle Concessioni di Viaggio.
Come OOSS Nazionali, nel rimarcare il fatto che il processo di riorganizzazione dei CRC è stato portato avanti senza aver prima approntato le misure necessaria ad ovviare alle prevedibili ricadute, abbiamo avanzato le nostre perplessità sul grado di copertura previsto dallo sportello telefonico di cui andrebbe ampliata l'apertura, proposto l'interessamento delle strutture del Dlf per cercare di raggiungere la restante popolazione dei pensionati in modo tale da scongiurare il blocco della validità dei titoli di viaggio.

Sul tema dei Centri Stampa la società ha comunicato l'emanazione del bando per la ricerca del fornitore del servizio che dovrebbe subentrare entro febbraio 2020. Fa eccezione il sito di Villa Patrizi. Il personale coinvolto da questo processo di riorganizzazione, sarà destinatario di azioni in particolar modo di riqualificazione all'interno della solita sede, fermo restando che in ogni presidio rimarrà una figura di interfaccia con la società fornitrice del servizio.

Per quanto riguarda il fronte ingressi/uscite, la previsione della società per fine 2019 è di 200 uscite a fronte di 115 ingressi, con un incremento di 15 unità a fronte di quanto previsto nel precedente incontro. Al 15 di ottobre da gennaio 2019 sono state concretizzate 74 assunzioni e 6 provvedimenti di mobilità volontaria infragruppo Le rimanenti 35 assunzioni, saranno realizzate a partire dal prossimo 01 di novembre. Abbiamo inoltre, come OOSS Nazionali, sottolineato la necessità di incrementare il numero delle assunzioni in modo da riequilibrare il rapporto tra uscite ed ingressi oltre a ribadire che le assunzioni devono interessare tutti i territori. Territori che necessitano di una maggiore attenzione in tema di relazioni industriali che crei le condizioni per dare risposte alle questioni poste. Analogamente continuiamo a richiedere all'Azienda di presentarci un progetto sullo smart working, nella logica di una migliore conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Fermo restando il costante monitoraggio delle misure messe in campo dalla società, abbiamo richiesto e convenuto con la società di aggiornarsi entro la fine di gennaio 2020 in modo da esaminare i dati a consuntivo in tema di ingressi/uscite, conoscere il quadro aggiornato del personale, la situazione dei CRC e del processo di riorganizzazione del settore immobiliare, modo da avanzare precise proposte in merito.

Le Segreterie Nazionali